SABOR DE TANGO: il tango nella sua essenza


di Elena Bartolucci

16 Apr 2012 - Commenti danza, Danza

SABORDETANGOiltangonellasuaessenza-271.jpg Sant’Elpidio a Mare (FM) – Sabato 14 Aprile la compagnia Naturalis Labor ha portato in scena al Teatro Cicconi lo spettacolo SABOR DE TANGO: dalle milonghe di Buenos Aires per la regia di Luciano Padovani.
Il tango è come una languida malinconia, un gioco di seduzione velato di nostalgia. È una danza elegante, passionale e carica di sentimenti che riesce a esprimere un continuo crescendo di emozioni. Gli sguardi dei ballerini si incrociano, le guance si sfiorano, i piedi si muovono come all’unisono e le gambe si strusciano in movimenti sensuali, intrecciandosi con precisione. È sempre l’uomo a guidare la donna in ogni passo eppure è come se nel tango la coppia diventasse quasi una cosa sola.
I tanghero Tobias Bert e Loredana De Brasi, Marcelo Ballonzo e Elena Garis si sono esibiti in svariati passi a due e sequenze di gruppo, mostrando come ballare il tango nelle sue varie versioni e stili (dagli anni ’30 ai tempi moderni): il Tango puro e semplice, la Milonga e il Tango Vals. Durante il ballo entrambe le coppie sono riuscite a comunicare una sottile armonia, trasformando ogni volta la musica in un movimento passionale, ballando persino sulle gentili note di Le Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach. Nonostante il piccolo palcoscenico del teatro Cicconi i ballerini hanno saputo dimostrare quanto per un ballo come il tango lo spazio non sia essenziale: in un susseguirsi di movimenti rapidi e contenuti questo ballo mantiene sempre uno stile sobrio e semplice, fatto di tocchi leggeri, abbracci stretti, languidi abbandoni e scatti improvvisi dati anche da salti, sollevamenti e passi di spettacolare effetto scenico.
Il tutto è stato accompagnato dalla musica dal vivo eseguita con bravura dal prestigioso trio Lumière de tango (bandoneon, tastiera e flauto traverso), che a conclusione della serata non ha potuto esimersi dal rendere un ultimo omaggio alla musica di Astor Piazzola, eseguendo uno dei suoi brani più celebri: Libertango.
Il numeroso pubblico ha dimostrato di apprezzare notevolmente l’evoluzione di questo spettacolo danzante ed è stato accontentato con un bis, che si è aperto con un breve siparietto dei due ballerini che danzavano insieme per poi ricongiungersi ognuno con la propria partner.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.