“PROMENADE DE SANTÉ” per Residenza d’Artista


di Fiorella Bonfigli

20 Ott 2021 - Commenti teatro

La seconda Residenza d’Artista, tenutasi ad Ascoli Piceno, ha visto il successo di Promenade de santé di Nicolas Bedos portata in scena da Filippo Timi e Lucia Mascino diretti da Giuseppe Piccioni.

(Fotografie © Laila Pozzo)

Anche la seconda “residenza d’artista” si è conclusa con meritato successo al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno.

Il 9 e 10 ottobre è andato in scena l’opera teatrale Promenade de santé di Nicolas Bedos con due attori che fanno ormai coppia fissa in televisione così come a teatro: Filippo Timi e Lucia Mascino. Per la regia un ascolano doc: Giuseppe Piccioni, regista cinematografico, che, dopo averci pensato a lungo, si cimenta per la prima volta nel teatro di prosa. Il testo rappresentato non tratta temi attuali, così è stato voluto di proposito dal regista, perché, come afferma Piccioni, bisogna ripartire col vero senso della parola e lasciare “la pandemia” come un brutto ricordo.

Quindi il testo parla d’amore. Un amore visto quasi come una malattia, vissuta intensamente dalla protagonista che è ospite in un ospedale psichiatrico; lo scorrere della scena è pieno di insidie e di possibili chiavi di lettura. Un piacevole viaggio della mente umana attraverso le problematiche psichiatriche dei due personaggi. Lucia e Filippo ci hanno messo talento, energia e professionalità per rendere la scena più vera e intensa, senza perdere mai la loro ironia e brillantezza.  L’intensità e il patos dell’interpretazione di questo duo è stato veramente gradito dalla platea. Le scene e le luci dello spettacolo – che è andato in scena anche al Teatro Sperimentale di Pesaro dal 14 al 17 ottobre – sono di Lucio Diana, i costumi di Stefania Cempini e le musiche originali di Valerio Camporini Faggioni.

Annotazione: potete leggere qui anche la recensione dello spettacolo, a firma di Elena Bartolucci, che abbiamo pubblicato il 5 Ottobre 2020 per la prima dello spettacolo avvenuta al Teatro delle Muse di Ancona.

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *