“My Little World” Il mondo in note di Felice Tazzini


a cura di Federica Baioni

9 Gen 2022 - Dischi, News live

“My Little World” è l’ultimo lavoro discografico del pianista e compositore Felice Tazzini che abbiamo incontrato per un’intervista esclusiva prima della presentazione del suo album il prossimo venerdì 14 gennaio alla Casa del Jazz di Roma.

“My little world”disco d’esordio del pianista Felice Tazzini ed edito dalla Wow Records è stato preceduto a fine 2021 da due singoli che hanno attirato l’attenzione del grande pubblico degli appassionati di musica jazz. 

Le radici di questo disco nascono molto indietro nel tempo ma solo nel 2020 vengono composti i brani che compongono la track list. Oltre a 6 inediti, nel disco troviamo anche 2 standard della tradizione jazz riarrangiati in chiave moderna. Alla base del concept c’è una ricerca armonica molto raffinata che rompe gli schemi con il passato defunzionalizzando i rapporti tra i vari accordi e, sebbene i brani abbiano anche tempi dispari, il filo che lega tutto è la melodia. La cantabilità dei brani rende “facile” l’ascolto nonostante sia decisamente un’opera di grande spessore compositivo.

Line up: Oltre a Felice Tazzini al piano e al Fender Rhodes, nel disco sono presenti eccellenti musicisti che sono tutti parte attiva del risultato di questa opera musicale. Al sassofono tenore c’è il giovane talento Lorenzo Bisogno, fresco vincitore del premio Massimo Urbani 2021, alla chitarra elettrica troviamo Andrea Molinari che ormai è un affermato jazzista di fama nazionale. La sezione ritmica, invece, è composta da Francesco Pierotti al contrabbasso e Francesco De Rubeis alla batteria, entrambi pilastri insostituibili di un lavoro discografico degno di nota come questo.

Audio intervista della nostra inviata Federica Baioni:

BIO

Felice Tazzini è un pianista, arrangiatore e compositore civitavecchiese che è sulla scena musicale da oltre 30 anni. Sebbene abbia seguito gli studi classici, arrivando a conseguire il diploma di compimento inferiore in pianoforte, sin da subito inizia anche un percorso di musica elettronica e di attività di studio di registrazione. Nel 2010 si diploma con il massimo dei voti e lode in pianoforte jazz presso la scuola Percentomusica di Roma diretta dal Maestro Massimo Moriconi sotto la guida dei maestri Massimo Fedeli, Ettore Gentile e Ramberto Ciammarughi, del quale segue anche un corso di perfezionamento di 2 anni. Nello stesso anno segue un laboratorio di musica d’insieme con il M° Fabio Zeppetella.

Nel settore televisivo scrive la sigla del programma “Un giorno in pretura” che va in onda per oltre 3 anni su RaiTre, oltre a varie sonorizzazioni per programmi con cadenza periodica. Nel 2018 scrive la musica per una scena della fiction televisiva “La terra promessa” diretta dal regista Ricky Tognazzi. Nel 2019 è arrangiatore e musicista per la trasmissione Rai “Tutto chiaro”.

Nel settore teatrale collabora con alcune compagnie teatrali per le quali arrangia e registra le musiche per interi spettacoli originali e riprese di musical famosi.

Nel 2015, dopo molti anni di esperienza nel campo delle registrazioni, decide di fare il grande salto e apre uno studio di registrazione professionale a Civitavecchia dove vengono registrati importanti dischi tra i quali i due del famoso cantante Max Petronilli che segue anche nei live. Lo studio di registrazione, che si chiama “2F Recording Studio”, allestito con attrezzature di altissimo livello, rappresenta ormai una realtà in tutto il circondario ed è adatto a registrazioni di vari generi musicali che vanno dal pop al rock, dal jazz alla classica.

La sua attività nel settore della musica live lo vede impegnato in situazioni di solo piano con repertorio che spazia dal jazz, al pop, dagli standard latino-americani alle grandi melodie della musica americana. Contemporaneamente è impegnato in duo con il sassofonista Marco Guidolotti ma porta avanti anche situazioni in quartetto dove prevalentemente suona musica jazz standard.

Nell’anno accademico 2016-2017 è il pianista della Percetomusica jazz orchestra diretta dal M° Mario Corvini. Dal 2018 è il pianista del settetto “Quadrabones” diretto da Mario Corvini. Dal 2018 si iscrive al biennio jazz del conservatorio di Santa Cecilia di Roma.

Nel 2019 si segnala, oltre i tanti concerti, un concerto in particolare con il trombettista Enrico Rava mentre nel 2020 si segnala il concerto con il batterista Roberto Gatto, infine nel 2021 si segnala il concerto in quartetto con il sassofonista Max Ionata. Nel 2020 si laurea in piano, arrangiamento e composizione jazz con votazione 110 e lode.

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.