Carla Fracci ritratta da Augusto De Luca


a cura della Redazione

5 Dic 2022 - Approfondimenti danza, Arti Visive

Ricordiamo la figura di Carla Fracci in uno splendido ritratto regalatoci dal fotografo napoletano Augusto De Luca insieme alle vicissitudini che portarono la ballerina all’incontro col fotografo stesso.

Carla Fracci (foto Augusto De Luca)

Il fotografo Augusto De Luca ci ha inviato un frammento, un momento di un ricordo importante della sua carriera di fotografo: il ritratto che ha realizzato in una lussuosa casa napoletana nel 1991 a Carla Fracci. Lo ringraziamo e lo pubblichiamo molto volentieri, per fissarlo nella memoria, dal momento che ci accomuna la infinita ammirazione per una delle stelle più luminose della Danza mondiale.

Invitiamo i nostri lettori a visitare anche le pagine (ai link in calce all’articolo) del fotografo napoletano.

“Scelsi il leone in primo piano – dice Augusto De Luca – perché ho sempre considerato la Fracci una guerriera caratterialmente e professionalmente ed anche perché il leone è il suo segno zodiacale”.

“Sono passati diversi anni, – continua De Luca – ma il ricordo di quell’incontro, la memoria di quel momento magico resterà per sempre. Erano i primi anni Novanta, per essere precisi il 1991 e da poco era uscito in tutte le librerie il libro Napoli Donna, con i miei ritratti di trentasette importanti donne napoletane, accompagnati dalle interviste della giornalista Giuliana Gargiulo.

Avendo avuto un notevole riscontro, io e Giuliana decidemmo di realizzare un altro libro, stavolta sulle donne di Milano, libro che però per vari motivi non fu mai pubblicato. Preparammo allora una scaletta di nomi illustri e la prima della lista era Carla Fracci.

Il caso volle che dopo neanche un mese la stupenda ballerina insieme al marito Beppe Menegatti venissero a Napoli proprio da Giuliana che li ospitò. Ricordo bene, infatti, che la conobbi ad una cena in casa sua. Le proposi di partecipare al progetto e lei ne fu subito entusiasta. Era andato tutto bene… però la Fracci sarebbe rimasta a Napoli pochi giorni, io dovevo subito trovare una location e soprattutto decidere come fotografarla. Cominciai allora a documentarmi e a cercare…. leggendo la sua biografia capii dalla data di nascita che il suo segno zodiacale era il leone, un segno che le calza a pennello; infatti, io l’avevo sempre considerata una donna molto forte, una vera guerriera, caratterialmente e professionalmente.

Mi ricordai allora che a casa della mia amica Valeria Carità, in un antico palazzo a Monte di Dio, avevo visto un grande leone di pietra. Immediatamente organizzai tutto e il giorno dopo io e la Fracci ci recammo in quella lussuosa casa. Lei era bellissima, delicata ed eterea come una porcellana cinese e indossò lo stupendo vestito merlettato che si vede nella foto. Dopo qualche prova e pochi scatti capii che avevo la foto giusta. Finalmente potevo rilassarmi. Passammo un po’ di tempo a chiacchierare e poi la riaccompagnai.

La rividi a Milano perché venne ad una mia mostra fotografica al “Diaframma” in via Brera. Le diedi il suo ritratto e lei subito mi disse: “Bella…e poi il leone è il mio segno zodiacale”, capii di aver fatto centro.”

Augusto De Luca nel Web

Tag:, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.