Un Luglio da favola nelle Marche


1 Lug 2001 - News classica

à con il solito imbarazzo che mi accingo a delineare una sorta di guida all'ascolto e alla visione per il mese di Luglio. Non me ne vogliano quelli che non si ritroveranno segnalati ma veramente l'inizio di questo Sipario d'Estate (mi si permetta di prendere a prestito la definizione) presenta un mese di grandi e grandissimi eventi in lungo e in largo per tutta la regione. In attesa del ROF è il MACERATAOPERA che domina la scena non solo regionale. Già presentato il disco dell'edizione 2000 dell' Oberto verdiano e riproposta di AIDA con le magnifiche scenografie e la regia di Hugo De Ana: il contributo maceratese ai festeggiamenti per il centenario della morte di Verdi non poteva essere migliore. Attesa per la cantata Il volo di Lindbergh e il balletto I sette peccati capitali di Kurt Weill al Lauro Rossi. Sinceramente il boccone più ghiotto del MacerataOpera 2001. A seguire Aida appunto, Norma di Bellini e la popolare Tosca di Puccini, allo Sferisterio.
A CAMERINO, ormai consacrata capitale della musica, inizia un Festival di tutto rispetto con l'appuntamento clou del 31 e la presenza di Uto Ughi (degli altri appuntamenti parleremo nel prossimo numero).
Anche i piccoli centri si attrezzano adeguatamente. Segnaliamo i concerti dei Corsi di perfezionamento di MONTERUBBIANO (AP).
PESARO ripropone il suo En attendant Rossini , aspettando si il ROF ma con uno sguardo per nulla superficiale al repertorio concertistico cameristico. Tutti gli appuntamenti sono a Palazzo Montani Antaldi.
URBINO (non da meno certamente della città sorella costiera) ripropone lo splendido Festival di Musica Antica. Il fascino delle proposte richiama spettatori italiani e stranieri. Le ambientazioni suggestive, i gruppi internazionali selezionati con cura, gli strumenti e i costumi raffinati, le musiche e le danze difficilmente inserite nei repertori tradizionali fanno di questo festival un appuntamento da non perdere assolutamente.

Nel calendario potete trovare tutti gli appuntamenti in dettaglio.

Vincenzo Pasquali


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.