Un “Concerto per Amandola” in omaggio a Monsignor Marco Frisina


di Elena Bartolucci

30 Nov 2022 - Commenti classica

Si è registrato un ottimo successo di pubblico e un momento musicale di grande levatura nella cittadina dell’entroterra fermano.

(Ph di DVESTUDIO ITALIA di Antonio Malagreca)

Il Maestro Monsignor Marco Frisina presenta i propri brani

Amandola (FM) – Domenica 27 novembre, all’interno della cornice della chiesa del Beato Antonio di Amandola, si è tenuto un eccezionale evento musicale dal titolo “Concerto per Amandola”.

Si è trattato di un vero e proprio omaggio a Monsignor Marco Frisina, compositore di musica sacra e colonne sonore famoso anche a livello internazionale, il quale ha presenziato all’evento omaggiando i presenti di alcune spiegazioni prima dell’esecuzione dei suoi brani.

Classe 1954, Frisina si è diplomato in composizione al Conservatorio di Santa Cecilia e, una volta ordinato sacerdote nel 1982, ha svolto il suo ministero nella Diocesi di Roma. Attualmente è Consultore del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione e Rettore della Basilica di Santa Cecilia in Trastevere.

Tiene corsi presso la Pontificia Università della Santa Croce e il Pontificio Istituto di Musica Sacra. È anche Accademico Virtuoso Ordinario della Pontificia Insigne Accademia di Belle Arti e Letteratura dei Virtuosi al Pantheon, di cui è Assistente Spirituale. 

Autore di numerosi canti liturgici conosciuti ed apprezzati in Italia e all’estero, nel 1984 ha fondato – e da allora dirige – il Coro della Diocesi di Roma, con il quale anima le più importanti liturgie diocesane, alcune delle quali presiedute dal Santo Padre.

Nel 1991 ha avuto inizio la sua collaborazione al progetto internazionale della Rai “Bibbia” sia come consulente biblista che autore delle musiche dei film prodotti.

Negli anni ha inoltre composto le colonne sonore di molti film a tema storico e religioso: la sua produzione musicale conta, infatti, ben oltre trenta Oratori Sacri ispirati a personaggi biblici o alla vita di grandi santi, l’opera teatrale “La Divina Commedia”, prima trasposizione musicale dell’omonimo capolavoro dantesco, nonché il suo lavoro per il teatro intitolato “Il miracolo di Marcellino”.

È stato promotore e coordinatore del Primo Convegno delle Corali Italiane, svoltosi a Roma nel settembre 2014, e del Giubileo delle Corali nell’ottobre 2016, che ha visto la partecipazione di oltre 8.000 cantori provenienti da tutto il mondo. Dal 2015 è Direttore Artistico del “Concerto con i Poveri e per i Poveri” che si tiene in Aula Paolo VI.

Da anni porta questa sua esperienza di sacerdote, musicista e docente in molte Diocesi italiane ed estere.

Al concerto per Amandola in suo onore si è esibita nella prima parte dell’evento la Corale Santa Lucia della Cappella del Duomo di Fermo, diretta da Annarosa Agostini: è stato eseguito un repertorio di grandi autori di musica sacra quali da Vadiana, da Victoria, da Palestrina, Rachmaninov, Duruflè, Poulenc e Halmos.

Nella seconda metà del concerto, invece, il Coro Interparrocchiale Diocesi di Imola, diretto da Giovanni Capelli, ha eseguito egregiamente in accompagnamento di alcuni strumenti solisti, ben 7 brani composti esclusivamente da Frisina: Iubilate Deo, Vieni Signore non tardare, Alto e glorioso Dio, O Donna Gloriosa, Pacem in Terris, La vera gioia e We believe in love.

A seguire c’è stato un piccolo intermezzo musicale con il musicista Diego Trivellini, il quale ha eseguito due celeberrimi brani ripresi dalle colonne sonore del Maestro Ennio Morricone, già amico del maestro Frisina, con la sua particolarissima fisarmonica elettronica. La particolarità dello strumento consiste nella sua predisposizione a riprodurre i suoni di tutti gli altri strumenti, compreso quello dell’orchestra sinfonica.

Il Maestro Diego Trivellini

Il pubblico presente ha molto apprezzato la sua esibizione, tanto che al termine dell’intero concerto e dopo i vari ringraziamenti delle autorità e degli organizzatori è stato concesso un fuoriprogramma dallo stesso Frisina all’organo che ha accompagnato Trivellini nell’esecuzione del celeberrimo inizio di Così parlò Zarathustra di Richard Strauss che tutti ricorderanno utilizzato nel film 2001 Odissea nello spazio.

In conclusione, i gruppi corali di Amandola che animano, con le loro voci, le liturgie domenicali, diretti da Fiorella Bonfigli e Federica Paciotti all’organo, hanno eseguito il canto Ti seguirò scritto appunto dal Maestro Frisina.

L’evento generale, presentato dalla Prof.ssa Ornella Virgili, è stato accolto da una forte presenza di pubblico e ha acquistato una particolare importanza simbolica anche per sottolineare la volontà di collaborazione fattiva di tutti i vari attori del territorio e non solo, per la ripartenza dell’entroterra fermano, dopo i drammatici eventi degli ultimi anni.

La presenza di Frisina al concerto per Amandola è stata possibile grazie all’interessamento dell’amandolese e suo amico Alberto Federico Marini. L’iniziativa, organizzata dall’Associazione La Fenice in collaborazione con il Comune di Amandola e l’instancabile e preziosa Pro Loco della città, è stata realizzata grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.

Tag:, , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.