Tolentino Cinema e…Musica


24 Ago 2003 - News classica

Accademia della Libellula è lieta di presentare un progetto legato alla divulgazione del patrimonio artistico rappresentato dal Cinema muto degli inizi del Novecento proposto con esecuzione sincronizzata di Musica dal vivo durante la proiezioni delle pellicole. Dalle sue primissime origini il destino del cinematografo, nel suo trasformarsi in una nuova forma d'arte, fu legato indissolubilmente alla Musica. Anzi in qualche modo la Musica si impose al film nel momento stesso del suo emergere, apparendo prima ancora dell'avvento del sonoro, come un elemento chiave, come un bisogno indispensabile del cinema, una sua necessità . La storia del Cinema in quei suoi primi trent'anni irripetibili, destinati ad un irreversibile tramonto, in realtà è la storia di una immediata fusione, di una complementarietà antropomorfica tra la musica-eseguita dal vivo e a volte appositamente composta-e la fluidità , la discontinuità , la totale libertà spaziale e temporale delle immagini filmiche. Come se il cinema muto esprimesse già potenzialmente una sua essenza propriamente musicale e contenesse elementi innati di Musica e di Canto cristallizzati nella narrazione. Per questo il Cinema muto impregnato di Musica compie naturalmente la sua prima evoluzione verso una nuova forma d'arte.
Molti famosi compositori di musica sinfonica ed operistica furono coinvolti a creare per il cinema da Mascagni a Prokofie'v, da Pizzetti a Satie. Ma soprattutto il Cinema muto venne assunto e trasformato nella ricerca delle avanguardie artistiche dadaista, surrealista e futurista del primo dopoguerra.
Il progetto si articola in tre punti fondamentali:
-Film muti per i quali furono commissionate all'epoca delle musiche originali a compositori cosiddetti colti.
-Film muti senza un originale musica di accompagnamento poichè all'epoca affidata all'estemporaneità di un pianista in sala. Si ripropone la tradizione selezionando musiche idonee a sottolineare scene o improvvisando le sonorizzazioni.
-Film muti utilizzati come materiale scenico per Opere Cinematografiche da Camera.

programma

1 settembre 2003 ore 21.00
Auditorium San Giacomo – Tolentino
NOSFERATU-IL VAMPIRO, 1922
di Friedrich Wilhelm Murnau
Rimusicazione dal vivo durante la proiezione Del Gruppo di ricerca sonora
INVENTIO
Lanfranco Pascucci-chitarrista/contrabbassista
Marco Airaghi-tastiere
Alberto Lucerna chitarra
Maurizio Moscatelli-clarinettista/sassofonista
Ernesto Vissani batterista
2 settembre 2003 ore 21.00
RAPSODIA SATANICA, 1915 di Nino Oxilia
Musiche di Pietro Mascagni eseguite dal vivo durante la proiezione
Pianoforte Enzo De Rosa

3 settembre 2003 ore 21.00

Il FANTASMA DELL'OPERA, 1925 di Rupert Julian
Opera Cinematografica da Camera per Voce recitante e cantante, viola, pianoforte e percussioni di Cinzia Pennesi Montaggio di Anna Pennesi

Elisabetta Lombardi Mezzosoprano
Laura Pennesi violista
Cinzia Pennesi pianoforte
Anna Pennesi Montaggio e percussioni

Direzione Artistica: Accademia della Libellula

Info:
Tel 0733908354 Fax 0733908811
cinziapennesi@libero.it
www.cinziapennesi.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.