Roma: Frontali all'Opera


15 Mar 2003 - News classica

Per la Rassegna Grandi Voci all'Opera lunedì 17 marzo alle ore 20.30 al Teatro dell'Opera di Roma si terrà il concerto del Baritono Roberto Frontali, accompagnato dalla pianista Mzia Bakhtouridze, in programma: Tre Lieder di Liszt su sonetti di Petrarca, Canti e Danze della Morte di Mussorgsky, Composizione per Canto e Pianoforte di Tosti.

PROGRAMMA

Franz Liszt:
Tre Lieder su Sonetti di Francesco Petrarca, Pace non Trovo, Benedetto sia l giorno l mese e l'anno, I vidi in terra angelici costumi;
Giuseppe Verdi:
Nell'orror di notte oscura, Il poveretto, Non t'accostare all'urna, Brindisi
Modest' Petrovic Mussorgskij:
Canti e danze della morte, Ninna-Nanna, Serenata, Trepak (danza russa), Il generale;
Francesco Paolo Tosti:
Aprile, Non t'amo più, Malia, La Serenata.
_______________________________________________________
Roberto Frontali, nato a Roma, ha debuttato al Teatro dell'Opera nell'Agnese di Hohenstaufen, di Spontini, e si è affermato in breve tempo in tutti i principali teatri italiani come uno dei migliori interpreti del repertorio belcantistico. Nel 1992 inizia la sua carriera internazionale con il debutto al Metropolitan di New York ed allo Staatsoper di Vienna nell'Elisir d'amore, teatri in cui è poi stato regolarmente ospite negli ultimi 10 anni. Del 1993 è invece, il debutto al Teatro alla Scala di Milano, con Beatrice di Tenda di Bellini, Teatro dove è poi tornato più volte con Don Pasquale, Falstaff e Traviata tutti sotto la guida del M Muti e con Il Barbiere di Siviglia (M Chailly). Come interprete de Il Barbiere di Siviglia è stato invitato nei più prestigiosi teatri e festival: all'Opera di Roma, al R.O.F. di Pesaro, al Comunale di Firenze, allo Staatsoper di Vienna, al New National Theatre di Tokyo, al Metropolitan di New York, al Covent Garden di Londra e in molti altri ancora, tra i quali la rassegna di Ferrara Musica, sotto la direzione del M Abbado.
Dopo una lunga frequentazione del repertorio belcantistico, fra i cui successi giova ricordare il Poliuto del Ravenna Festival diretto dal M Gavazzeni, la Lucia di Lammermoor con il M Mehta, La Favorite di Donizetti, cantata a Tokyo, al Comunale di Bologna e all'Opera di Roma, Il Pirata di Bellini interpretato alla Deutsche Oper di Berlino (con il M Viotti) e al Teatro Bellini di Catania, naturale l'approdo al repertorio romantico e verdiano con Eugene Onegin diretto dal M Bichkov, e il Don Carlo a Genova, a Bologna, al Festival di Santander e alle Choregies d'Orange. Fra i titoli verdiani entrati stabilmente nel suo repertorio: Falstaff sia nel ruolo del protagonista alla Staatsoper di Francoforte e al Teatro Comunale di Bologna, sia in quello di Ford ripreso, dopo il debutto scaligero, per l'inaugurazione della rinnovata Royal Opera House Covent Garden di Londra; Ernani al Teatro Carlo Felice di Genova; Trovatore all'OpernHaus di Zurigo, al Teatro La Maestranza di Siviglia e al Metropolitan di New York; Traviata alla Scala di Milano, allo Staatsoper di Vienna e all'Arena di Verona; Luisa Miller al Metropolitan di New York. Degli ultimi mesi sono i successi di Barbiere di Siviglia a Toulouse, Rigoletto a Genova, Trovatore a Cagliari, Roberto Devereux a Londra, Traviata alla Lyric Opera House di Chicago, Trovatore al Metropolitan di New York. Nelle prossime stagioni sarà con Traviata a Parigi, Trovatore a Los Angeles e al Teatro dell'Opera di Roma, con l Puritani a Vienna, con Favorita a Palermo, con Falstaff al Metropolitan di New York, con Don Carlo alla Staatsoper di Dresda, a Berlino, allo Staatsoper di Vienna e a Madrid, con Luisa Miller a Palermo e a Madrid. Di grande importanza anche i prossimi debutti: Simon Boccanegra a Genova, Masnadieri a Bologna, Ballo in Maschera a Trieste, a Palermo Vespri Siciliani.

Info:
Prezzo dei Biglietti: da 8,00 Euro a 26,00 Euro (più prevendita del 10%)
Biglietteria: 06/48160255.
Informazioni:06/4817517


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.