Parte il tour estivo di Fiorella Mannoia


25 Giu 2004 - News live

Dopo Anna Oxa e Fabio Concato, un nuovo importante appuntamento musicale a Montegranaro (AP). Fiorella Mannoia, artista che ha saputo costruirsi dalla metà degli anni ottanta la credibilità per diventare la voce e il controcanto
femminile di una canzone d autore storicamente declinata al maschile, sarà infatti nella città marchigiana dal 26 giugno su iniziativa del Comune di
Montegranaro e delle società Anno Zero e TVB Produzioni – per preparare il tour estivo che vedrà proprio a Montegranaro una eccezionale anteprima
nazionale l'8 luglio allo Stadio comunale
prima di prendere ufficialmente il via il 10 luglio da Reggio Emilia.
Dopo la fortunata esperienza del tour estivo del 2002 in compagnia dei suoi tre amici e colleghi (Daniele, De Gregori e Ron), suggellato il felice esito
con la pubblicazione di un album In tour subito collocatosi nei primi posti della classifica degli album più venduti, e il tour nei teatri del 2003, Fiorella Mannoia torna ad incontrare i suoi fans, sparsi numerosi su tutto il territorio nazionale, da luglio ad ottobre.
Per preparare questo tour estivo prodotto da Friends & Partners – Fiorella ha scelto Montegranaro e il Teatro La Perla, luogo che ospiterà le prove
dello spettacolo mentre contemporaneamente verrà allestito il palco Ufficiale allo Stadio.
Gli esordi di Fiorella Mannoia risalgono a Castrocaro dove si esibisce con Un bimbo sul leone, brano di Adriano Celentano. La prima occasione di incontro col grande pubblico è il Festival di Sanremo del 1981, dove Fiorella presenta Caffè nero bollente. Ma la vera svolta per la sua carriera
arriva nel 1984, ancora al Festival di Sanremo, con l interpretazione di Come si cambia che segnerà una vera e propria presa di coscienza delle sue capacità interpretative. La partecipazione al Festival di Sanremo nell'87 segna il definitivo approdo a quella via musicale che ancora oggi
caratterizza in maniera definitiva il suo lavoro. In quell'occasione presenta infatti Quello che le donne non dicono con cui vince il premio
della critica – brano scritto espressamente per lei da Enrico Ruggeri che si dimostrerà dunque il primo tra i grandi cantautori a credere in lei come voce privilegiata alla quale affidare i propri versi. Nel 1988 un altro incontro importante quello con Ivano Fossati, l'autore con cui a tutt'oggi esiste la migliore “simbiosi”. Sua infatti è Le notti di maggio con cui Fiorella torna a Sanremo. Il brano si aggiudica nuovamente il premio della critica. à una sorta di consacrazione. A questo evento segue infatti Canzoni per parlare, album che racchiude in sè alcune delle più prestigiose firme
della canzone italiana: Fossati, Ruggeri, Ron, Cocciante. Nel 1989 esce Di terra e di vento, l'album della raggiunta maturità artistica: alle firme già presenti nel precedente lavoro, si aggiunge Francesco De Gregori (“è il coronamento di un sogno”, rivelerà Fiorella). Il 1982 vede consolidarsi la felice collaborazione con Ivano Fossati che scrive per lei I treni a vapore
che dà il titolo all'album. Tra mille successi si arriva al 2001 con Fragile. Ne segue una lunga tournèe che porterà Fiorella in tutta Italia per
un totale di circa 80 concerti, realizzando ovunque il tutto esaurito. Questo tour le vale il prestigioso premio come “miglior live dell'anno”, premio già assegnato in precedenza ad artisti importanti come Fabrizio de Andrè, Zucchero, Pino Daniele. Da un'idea di Pino Daniele nell'estate 2002 parte una tournèe che vede sul palco, insieme a Pino, Francesco De Gregori, Ron e Fiorella. In tutto 27 concerti ai quali hanno partecipato oltre 180.000 spettatori, un grande successo sfociato in un DVD e un disco live che si posiziona ai primi posti della classifica per lungo tempo. Sull'onda positiva di questa esperienza, Fiorella nell'inverno 2003 decide di ripartire da sola per una lunga tournèe teatrale, sovvertendo ogni regola di mercato, senza un disco in uscita, con una sorprendente leggerezza ed ironia, incanta il pubblico che la segue con un repertorio inedito, con
nuove sonorità e arrangiamenti, curati dal suo produttore di sempre, Piero Fabrizi. Questa è stata senza dubbio la sua tournèe di maggior successo che
ha registrato, nei 55 teatri, il “tutto esaurito”. Proseguita per tutta l'estate successiva, con un consenso di critica e pubblico sempre crescente.
Da questa fortunata tournee è stato tratto un DVD e un doppio CD Live che si intitola semplicemente Concerti a testimonianza di un grande successo.

Info:
Biglietti posto unico euro 22.00 + euro 3.00 (diritti di prevendita). Per informazioni: T-Box di San Benedetto del Tronto tel. 0735 581017.
Inizio concerto ore 21.30.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.