L'Orchestra Internazionale d'Italia in Cina


12 Set 2002 - News classica

Nella grande e fiorente città di Shenyang, nel nord della Cina si apre oggi (12 settembre) la Settimana della Cultura Italiana, organizzata dall'Istituto Italiano di Cultura dell'Ambasciata di Pechino. Nel corso della Settimana ci saranno diverse manifestazioni di carattere musicale e artistico, nonchè una mostra mercato di prodotti industriali e artigianali provenienti dall'Italia, ed una serie di mostre e di concerti.
L'inaugurazione della Settimana della Cultura Italiana è quest'anno demandata all'Orchestra Internazionale d'Italia, che terrà DUE CONCERTI lirico-sinfonici.
Dopo la prestigiosa esibizione effettuata a fianco di Luciano Pavarotti in Malesia il giorno 7, ed un concerto di musiche italiane tenuto a Bangkok il giorno 9, l'Orchestra Internazionale d'Italia inizia quindi in questa occasione la sua tournèe in territorio cinese.
Il primo concerto sarà questa sera 12 settembre ad apertura della Settimana della Cultura, con alcune arie da opera, seguite da un brano di Mozart eseguito da Andrea Griminelli come flauto solista, e chiuso dalla esecuzione della grande Quinta Sinfonia di Tchaikovsky, in cui l'Orchestra nella sua formazione migliore si farà conoscere ed apprezzare dal pubblico cinese. Saranno presenti le massime autorità dello Stato cinese, della Regione dello Shenhe e della rappresentanza diplomatica italiana in Cina. Il direttore sarà il giovane italo-venezuelano Antonio Cipriani.
Il secondo concerto si terrà domani 13 settembre, inaugurerà il nuovissimo auditorium della città e sarà basato sulle più belle arie e sinfonie dell'opera italiana, dal Barbiere di Siviglia, alla Cavalleria Rusticana, dalla Tosca alla Bohème, dall'Otello alla Turandot. I cantanti saranno i soprano Brigitte De Poorter e Nicolettà Baù, il mezzosoprano Femia Tufano Giandonato ed il tenore Marcello Bedoni.
Dopo questo impegno inizierà una vera e propria tournèe itinerante in sette diverse città della Cina.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.