Ferdinando Scarfiotti un grande scenografo


Alberto Pellegrino

22 Ott 2008 - Altre Arti, Eventi e..., Arti Visive

Arti Visive: Approfondimenti

Come è nata l’idea di queste celebrazioni in onore di Ferdinando Scarfiotti?
Nel 2007 sono stato contattato dall’allora assessore al turismo e alla cultura del Comune Di Porto Recanati Salvatore Piscitelli, che mi propose di allestire come direttore artistico una manifestazione all’Arena Gigli per commemorare lo scenografo Ferdinando Scarfiotti, in modo di portare a conoscenza del grande pubblico questo artista che ha avuto un ruolo di grande rilievo in campo cinematografico e teatrale.
Quali motivazioni l’hanno spinto ad accettare l’incarico?
Innanzitutto perchè ho iniziato la mia carriera proprio come aiuto-scenografo di Giulio Coltellacci per l’allestimento al Teatro Sistina di Roma di alcune commedie musicali di Garinei e Giovannini (Rinaldo in campo, Enrico 61 e il celebre Rugantino). Il secondo motivo è che, facendo le necessarie ricerche con mia moglie Mariateresa, abbiamo scoperto che vi erano poche notizie su un grande artista che può essere considerato un caposcuola, avendo influenzato con il suo fantasioso innovatismo scenografico numerosi registi con i quali ha lavorato.
In che cosa consisteranno queste celebrazioni?
Il 5 luglio avrà luogo nell’Arena Gigli di Porto Recanati una serata presentata dalla giornalista Rai Barbara Capponi, alla quale interverranno come ospiti d’onore i fratelli di Scarfiotti, Giovanna ed Emanuele, il Maestro della Fotografia Vittorio Storaro che ha spesso lavorato con Ferdinando, lo scenografo e regista Per Luigi Pizzi, direttore artistico dello Sferisterio Opera festival di Macerata. Sarà proiettato un documentario sulla vita e sul lavoro dello scenografo; inoltre il regista Bernardo Bertolucci, impossibilitato a presenziare alla serata per motivi di salute, mi ha rilasciato una testimonianza visiva molto affettuosa e toccante. La serata si concluderà con concerto dell’Orchestra femminile La Libellula, diretta dal M Cinzia Pennesi, seguito uno spettacolo di danze eseguito dal gruppo diretto dalla coreografa e danzatrice Yang Yu-Lin che interpreterà musiche composte da Ryuichi Sakamoto, premio Oscar per la colonna musicale del film L’ultimo imperatore.
Le celebrazioni si limiteranno a questa serata del 5 luglio o avranno un seguito?
Questa serata costituisce in pratica un’anteprima per annunciare anche l’istituzione del Premio Biennale Internazionale Nando Scarfiotti che inizierà il prossimo anno e sarà riservato a giovani scenografi. Una Giuria, presieduta da Bernardo Bertolucci, selezionerà e premierà la migliore opera scenografica teatrale o cinematografica in concorso.

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.