Con i Momix al via “Il Violino e la Selce”


7 Lug 2004 - News live

Inaugurazione in grande stile per il festival Il Violino e la Selce , diretto da Franco Battiato, che prende le mosse da Jesi con lo spettacolo dei MOMIX, la compagnia di ballerini-illusionisti diretta dall'americano Moses Pendetlon, nota in tutto il mondo per le sue opere di eccezionale inventiva e bellezza e per la straordinaria capacità di evocare immagini surreali utilizzando costumi, giochi di luci ed ombre, movimenti del corpo ed allusioni comiche. Un mix che ha il potere di coinvolgere gli spettatori in atmosfere dai toni suggestivi, dove il ritmo musicale si fonde in modo del tutto naturale con la perfezione coreografica. E' da un assolo ideato da Pendleton allora direttore dei Philobolus Dance Theatre per i giochi olimpici invernali di Lake Placid nel 1980, che nasce il nome della compagnia che nel tempo ha subito mutamenti relativi a formazione e dimensioni senza che venisse mai a mancare l'impegno di sviluppare l'arte della danza e di divertire il pubblico. Nel 1992 il gruppo statunitense presenta Passion che diventa in breve tempo un successo mondiale. Nello spettacolo, danzato sulla colonna sonora del film di Martin Scorsese L'Ultima Tentazione di Cristo, composta da Peter Gabriel, si fondono in maniera esemplare la vena creativa del coreografo statunitense e dell'abile musicista inglese. Lo stesso anno la celebre squadra di baseball San Francisco Giants affida ai MOMIX la realizzazione di una coreografia: nasce così un nuovo spettacolo: BASEBALL (1994). Nel febbraio 1997 debutta a Milano lo spettacolo SUPERMOMIX. Nella primavera del 2000 il rinnovato PASSION2000 effettua una tournèe trionfale in Italia. Nel 2001 a Roma e Milano i MOMIX portano sulle scene italiane in prima europea OPUS CACTUS , ispirato alla flora del deserto dell'Arizona con coreografie che simboleggiano tempeste di sabbia, rettili, uccelli, danze tribali con i ballerini che si destreggiano tra il fuoco. E' un altro grande successo per i MOMIX che viene a confermare il ruolo di primo piano della compagnia statunitense nello scenario internazionale del mondo della danza e dell'illusionismo. Nell'ambito del festival IL VIOLINO E LA SELCE i Momix presenteranno The best of , una inedita performance che riassume il meglio della loro produzione capace di coinvolgere lo spettatore in un'atmosfera di straordinaria armonia del movimento.

IL PROGRAMMA DELLA RASSEGNA:

Un viaggio dal raffinato minimalismo al rock sperimentale, dalle avanguardie del novecento al balletto di ricerca. Il Violino e la Selce, festival di musica contemporanea diretto da Franco Battiato, rispecchia negli spettacoli che ha proposto in tutti questi anni in modo alquanto fedele le passioni, gli amori e le idiosincrasie del suo direttore artistico. Ed anche il nome del festival è una programmatica e riassuntiva dichiarazione d'intenti: il violino, strumento per eccellenza della grande tradizione classica, e la selce, cioè il silicio, il componente essenziale per la costruzione dei chips dei computer. Il passato ed il futuro; la classicità e l'elettronica.
In questi ultimi anni il festival (nato a Fano nel 1996) si è ingrandito, arrivando a coinvolgere diverse città delle Marche, sviluppando sempre più un cartellone di appuntamenti ampio e ben articolato. Nella programmazione de Il Violino e la Selce il territorio regionale viene interpretato come un insieme organico, come una grande città metropolitana, nella quale si declinano gli appuntamenti della rassegna, in un gioco di rimandi, citazioni ed intersezioni, utilizzando di volta in volta i luoghi regionali (piazze, teatri, parchi) ritenuti più adatti per gli specifici spettacoli. E per il nono anno consecutivo Franco Battiato ne firma la direzione artistica. Anche quest'anno il programma della manifestazione, coerentemente con lo stile e le curiosità intellettuali del suo direttore artistico, ma anche del numeroso pubblico, che ormai guarda a Il Violino e la Selce come a un expò mondiale della musica del nostro tempo, il cartellone sarà equamente diviso fra le città di Fano, Jesi e Fermo.
Sarà il celebre gruppo di ballerini americani Momix, diretto dal geniale Moses Pendleton, ad aprire il festival con lo spettacolo antologico The best of il 10 luglio a Jesi, nel quale verrà messo in scena il meglio del loro repertorio.
L'11 luglio il festival proporrà , sempre a Jesi, in piazza della Repubblica, una serata di grande ricerca con il gruppo inglese dei Coil, pionieri europei della musica sperimentale e dell'elettronica, depositari dei più oscuri margini dell'occulto, con la partecipazione di Antony e Julia Kent.
Ancora Jesi (13 luglio) ospiterà le performance di Telefon Tel Aviv (con l'album Map of what is effortless) e Dani Siciliano (con Likes): ascolteremo a Il Violino e la Selce un nuovo linguaggio musicale, di forte ricerca e sperimentazione, una lingua intrecciata che attende sempre nuovi sviluppi.
Il segmento jesino del festival si chiuderà , il 16 luglio, con il concerto del principe del raà , il faro della musica algerina: Khaled, un incontro fra Europa e Africa.
Si tornerà quindi a Fano, la città che ha dato i natali a Il Violino e la Selce, in piazza XX Settembre, il 23 luglio con un concerto spettacolo, organizzato in collaborazione con la rassegna Fano Jazz by the Sea, in declinazione jazz: il trombettista Wynton Marsalis accompagnato dalla Lincoln Center Jazz Orchestra proporrà alcune delle sue migliori composizioni.
Il 24 luglio sarà la volta, sempre a Fano, del concerto della cantantessa Carmen Consoli con la partecipazione straordinaria di Nada (che presenterà il suo ultimo cd Tutto l'amore che mi manca) e John Parish. Il giorno successivo, il 25 luglio, si esibirà il compositore, famoso per la sua ricerca musicale complessa, estrema ed affascinante (quasi essenza mistica) , Christian Fennesz con il suo ultimo lavoro Venice, pensato come elegia della città lagunare. Sul palco, assieme a Fennesz, l'ensemble Musiques Nouvellese e Jon Wozencroft ai visuals. La serata sarà aperta dal duo Rolf & Fonky.
Il 27 luglio Il Violino e la Selce si sposta a sud, a Fermo, nella magnifica piazza del Popolo. A traghettare il festival sarà lo stesso Franco Battiato, con il suo attesissimo concerto. Dopo il film Perduto Amor e l'ultimo cd live, l'eclettico cantautore siciliano si sta preparando a girare il suo secondo film (dal provvisorio titolo Musikanten) e ad incidere Mzs (Musiche di zone di sottosviluppo) di cui darà alcuni brevi assaggi all'interno del concerto preparato ad hoc per Il Violino e la Selce.
Il 30 luglio il festival tornerà a Fano, nella splendida cornice della Corte Malatestiana (un vero e proprio teatro all'aperto) con l'esibizione del musicista giapponese Ryoji Ikeda (con il suo ultimo lavoro Formula), ricercatore affascinato dall'elettronica, e del gruppo finlandese dei Pan Sonic (con Kesto).
Piazza XX Settembre ospiterà invece, il 31 luglio, l'esibizione degli Einsturzende Neubauten (massima espressione dell'avanguardia rock berlinese), amato dai giovani e seguito con attenzione ed interesse dai critici: proporranno il loro Perpetuum Mobile.
Chiusura alla grande e in grande stile per il festival Il Violino e la Selce con il concerto (Fano, 5 agosto, Corte Malatestiana) del compositore violoncellista siciliano Giovanni Sollima che, allora ancora poco noto, debuttò nella I edizione del festival, nel 1996. Torna, ora famoso, a Il Violino e la Selce (esibizioni e commissioni dai maggiori teatri del mondo) e con il gruppo dei Bang on a Can, proporrà in prima assoluta Songs from the Divine Comedy, opera commissionata appositamente dal festival ed ispirata alla cantiche dantesche.
Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.30.

Sabato 10 luglio
ore 21.30
Momix
The best of Momix
Jesi, piazza della Repubblica
Biglietti: 32 e 25 euro

domenica 11 luglio
COIL – ANTONY with JULIA KENT
Jesi, piazza della Repubblica
10,00

Martedì 13 luglio
TELEFON TEL AVIV – DANI SICILIANO
Jesi, piazza della Repubblica
10,00

venerdì 16 luglio
KHALED 18,00 (posti non numerati)
Jesi, piazza della Repubblica

venerdì 23 luglio
WYNTON MARSALIS with LINCOLN CENTER JAZZ ORCHESTRA
Fano, piazza XX Settembre
25,00

sabato 24 luglio
CARMEN CONSOLI + NADA e JOHN PARISH
Fano, piazza XX Settembre
20,00 posto unico numerato

domenica 25 luglio
CHRISTIAN FENNESZ with MUSIQUES NOUVELLES
Fano, Corte Malatestiana
10,00/15,00

martedì 27 luglio
FRANCO BATTIATO
Fermo, piazza del Popolo
35,00 posto unico numerato

venerdì 30 luglio
RYOJI IKEDA – PAN SONIC
Fano, Corte Malatestiana
10,00/15,00

sabato 31 luglio
EINSTURZENDE NEUBAUTEN
Fano, piazza XX Settembre
18,00 posto unico numerato

giovedì 5 agosto
GIOVANNI SOLLIMA
Fano, Corte Malatestiana 10,00/15,00
______________________________________________________

Info e prevendite:
Ticket One, tel. 02.392261
www.ticketone.it
Botteghino Teatro Fano: 0721.800750


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.