Ancona: alle Muse Baglioni, Ligabue e Mannoia


26 Dic 2002 - News live

Il Teatro delle Muse di Ancona sarà l'affascinante e prezioso contenitore della rassegna musicale che avrà luogo da gennaio a marzo. Promossa dal Comune di Ancona in collaborazione con Anno Zero e Capitanicoraggiosi e con la direzione artistica dello show designer Pepimorgia, ospiterà tre tra gli artisti più significativi del nostro tempo: Claudio Baglioni a cui è affidata l'inaugurazione l'8 gennaio -, Luciano Ligabue il 21 febbraio e, a conclusione il 6 marzo, Fiorella Mannoia.

Vero e proprio evento in esclusiva per Ancona è il concerto di Claudio Baglioni, pietra miliare del panorama musicale italiano che, sottrattosi agli impegni discografici, sarà alle Muse in esclusiva nazionale. Ultimo atto della sua ricca discografia live è il triplo cofanetto Incanto tra pianoforte e voce. Il disco è il prodotto di un tour che lo ha visto esibirsi nei più importanti teatri italiani.
Alle Muse Baglioni presenterà uno spettacolo inedito differente dai precedenti live di Acustico e Incanto , per regalare ai suoi tanti fans un concerto all'insegna dell'emozione pura, un viaggio tra i suoi successi storici attraverso la memoria e la passione che contraddistingue la musica del cantautore.

Luciano Ligabue farà tappa ad Ancona con una inusuale formula di doppio concerto: in teatro in versione acustica il 21 febbraio e al PalaRossini, il giorno seguente, in versione elettrica. Due differenti spettacoli, con differenti scalette e arrangiamenti e persino differente formazione dato che nella sua formula unplegged', si aggiungeranno alla band, composta da Mel Previte e Fede Poggipollini alle chitarre, Robby Pellati alla batteria e percussioni, Rigo Righetti al basso e Fabrizio Simoncioni al piano e tastiere, anche due grandi musicisti, quali Mauro Pagani con diversi strumenti acustici e D.RAD (Stefano Facchielli) degli Almamegretta ai campionamenti.

Romana di nascita ma trasferita a Milano da molti anni, Fiorella Mannoia ha saputo costruirsi dalla metà degli anni ottanta la credibilità per diventare la voce e il controcanto femminile di una canzone d'autore storicamente declinata al maschile. Gli esordi risalgono a Castrocaro dove, nel 1968 Fiorella si esibisce con un Un bimbo sul leone, brano di Adriano Celentano. Nello stesso periodo inizia ad incidere i primi 45 giri. Nel 1975 dà vita al sodalizio con il musicista Memmo Foresi, con il quale forma il duo Mannoia, Foresi & co. (da cui un solo, omonimo, Lp). La prima occasione di incontro col grande pubblico è il Festival di Sanremo del 1981, dove Fiorella presenta Caffè nero bollente. Nell'estate 2002 gira l'italia in tournèe con Pino Daniele, Francesco De Gregori e Ron riempendo stadi e teatri, realizzando ovunque il tutto esaurito. L'avventura si conclude con la pubblicazione di un doppio cd In Tour, uscito in novembre.

Info:
T.box (via Cameranense c/o PalaRossini)
tel. 071.2901224. Orari (esclusivamente nei giorni feriali): 10.30 12.30 / 15.30 19.30. Inizio concerti ore 21.

I costi dei biglietti sono i seguenti: Claudio Baglioni, platea e prima galleria euro 50,00, seconda galleria euro 40,00, terza galleria euro 30,00; Luciano Ligabue platea euro 40,00, prima galleria euro 35,00, seconda galleria euro 30,00, terza galleria euro 25,00; Fiorella Mannoia platea e prima galleria euro 35,00, seconda galleria euro 25,00, terza galleria euro 15,00. I prezzi non sono comprensivi dei diritti di prevendita.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.