Al via la programmazione estiva della Cavea dell’Auditorium di Roma


a cura di Federica Baioni

26 Mag 2021 - News live

Da giugno a settembre nella Cavea dell’Auditorium di Roma un cartellone di oltre 60 concerti con: Almamegretta, Myss Keta, Ghemon, ColapesceDimartino, La Rappresentante Di Lista, Motta, Francesco Bianconi, Coma_Cose, Mogol, Edoardo Bennato, Emma, Piero Pelù, Fabrizio Moro, Gino Paoli, Umberto Tozzi, Fiorella Mannoia, Luca Barbarossa, Max Gazzè, Niccolò Fabi, Nicola Piovani, Paolo Fresu, Stefano Bollani, Robben Ford & Bill Evans, Noa, James Senese. Nostra audio intervista a Lillo Petrolo, presente alla conferenza stampa.

Roma 26 maggio 2021 – Si riparte alla grande per una lunga lunghissima estate in musica. “Si può fare” questo il titolo simbolico della manifestazione più seguita della capitale. L’estate musicale dell’Auditorium di Roma è pronta con un programma ricco di ospiti e grandi artisti. Da giugno a settembre le tribune esterne dell’Auditorium Parco della Musca di Roma meglio conosciute come Cavea torneranno ad animare le notti romane. 60 concerti per una capienza posti stimata fino a mille, rispettando tutte le normative anti covid legate allo spettacolo dal vivo, motore di un’economia in ripartenza quella delle arti che non vede l’ora di prendere spazi e occupare rassegne e cartelloni a livello nazionale. Sullo stato dell’arte abbiamo intervistato uno dei protagonisti della lunga rassegna estiva, performer attore personaggio noto al piccolo schermo e grande mattatore: Lillo Petrolo.

Lillo Petrolo insieme a Federica Baioni

È stato presentato stamattina alla presenza della Sindaca Virginia Raggi, del Capo di Gabinetto del Presidente della Regione Lazio Albino Ruberti, del Presidente della Camera di Commercio di Roma Lorenzo Tagliavanti e dell’Amministratore Delegato della Fondazione Musica per Roma Daniele Pittèri un cartellone straordinariamente ricco di appuntamenti in arrivo sul palco della Cavea dell’Auditorium Parco della Musica. Presente anche Lillo Petrolo che con Latte e i suoi Derivati aprirà la stagione estiva. La Fondazione Musica per Roma mette in campo un programma variegato e versatile per l’intera estate, da giugno a settembre, composto da 66 eventi tra concerti, spettacoli, Festival. La rassegna, tra le prime a ripartire dopo lo stop dovuto alla pandemia, ospiterà tutte le sere artisti tra i più importanti della scena musicale italiana, in grado di offrire generi musicali ed esperienze indimenticabili per pubblici diversi.

Si può fare! è esattamente quello che la scena musicale italiana e tutto il mondo della cultura, in così grave sofferenza durante questi mesi, vuole dimostrare – commenta l’Ad della Fondazione Musica per Roma, Daniele Pittéri – Ripartiamo con la speranza che solo la musica, l’arte tutta, sa regalare nella splendida cornice della cavea dove tutti i concerti avverranno nel pieno rispetto delle norme vigenti. Il calendario è pensato per attrarre tutti e andremo avanti fino a fine settembre. Ci sarà la musica, ma anche la letteratura, le grandi collaborazioni per esempio con Romaeuropa Festival”.

“Ripartiamo dalla cultura. Ringrazio l’Ad della Fondazione Musica per Roma Daniele Pitteri e la Presidente Claudia Mazzola, ma anche tutte le lavoratrici e i lavoratori che dopo lo stop forzato causato dalla pandemia hanno avuto l’energia e la forza di ricominciare. È un cartellone importante per Roma, per gli artisti, per chi lavora dietro le quinte, per tutti coloro che hanno la possibilità di ritornare a fare il loro lavoro. Importante anche per il pubblico, per i romani e per i turisti che torneranno a visitare la nostra meravigliosa città. Sarà un momento di grande emozione perché torneremo a vivere, insieme, gli spazi della cultura, in un’estate che davvero può rappresentare un momento di rinascita e di svago”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

“È molto importante essere qui oggi a inaugurare questa nuova stagione di concerti nella Cavea dell’Auditorium e non solo per i grandi artisti che il pubblico potrà ammirare su questo palco. Una nuova normalità è vicina e possibile grazie al lavoro svolto dalla Fondazione Musica per Roma per rendere questo luogo sicuro e accessibile ma anche grazie al successo della campagna vaccinale in corso. Continuiamo, inoltre, a lavorare con impegno per sostenere lo spettacolo dal vivo. Un lavoro che, a prescindere dalle nuove necessità dettate dalla crisi pandemica, portiamo avanti perché siamo convinti che dalla cultura, dalla musica, il teatro, la danza possano nascere nuove grandi occasioni per il territorio e per le comunità”, dichiara il Capo di Gabinetto del Presidente della Regione Lazio Albino Ruberti.

“Nel mondo post-pandemia – sottolinea il Presidente della Camera di commercio di Roma Lorenzo Tagliavanti – il valore della cultura, per le persone e per la società, è destinato ad avere un peso più importante. Ma, insieme alla sua funzione sociale, la cultura rappresenta un potente volano di sviluppo economico: secondo l’analisi riportata nel rapporto Io sono cultura 2020 di Fondazione Symbola e Unioncamere, il Sistema produttivo culturale e creativo, a Roma, genera l’8,7% del Valore aggiunto totale (a fronte di una media italiana del 5,7%). Ed è proprio a questo aspetto che la Camera di Commercio, nella sua veste di Istituzione al servizio delle comunità economica, guarda con particolare attenzione. Il cartellone che viene presentato oggi è molto importante e di alta qualità: un ottimo modo per ripartire e tornare alla normalità”.

IL CARTELLONE

Si comincia l’8 giugno con Lillo e Greg, irresistibili frontmen dei Latte e i suoi Derivati e lo spettacolo Emozioni con Mogol e Giammarco Carroccia (10/6).

I concerti dell’estate proseguono poi fino a settembre con grandi nomi della musica italiana, molti dei quali hanno scelto la cavea per far ripartire i loro tour dopo il lungo periodo di assenza dalle scene.

Tra i grandi protagonisti della musica d’autore Sergio Cammariere (22/06), Edoardo Bennato (23/06), Niccolò Fabi (24 e 25/06), Roberto Angelini e Paolo Benvegnù (28/06), Gigi D’Alessio (9/07), Umberto Tozzi (13/07), Fiorella Mannoia (24 e 25/07), Gino Paoli e Orchestra (12/07), ColapesceDimartino (26 e 27/07), Max Gazzé (30 e 31/07), Luca Barbarossa (4/09), Motta (10/09).

Tra le voci pop rock più amate di oggi Emma (18 e19/6), Fabrizio Moro (2 e 3/07), Piero Pelù (19/07), Nek (23/07), Lo Stato Sociale (8/08), The Zen Circus (8/09).

Molti rappresentanti dell’indie e alternative pop rock come Myss Keta (21/06), Tre Allegri Ragazzi Morti (3/08), Francesco Bianconi (4/08), La Rappresentante di Lista (7/09).

Tra gli artisti più amati e seguiti dai giovani Ghemon(8/07),  Venerus (10/07), Dardust (11 luglio), Mecna (26/06) Willie Peyote (24/08), Coma_Cose (27/08) e Ariete (27/09).

Le contaminazioni della musica popolare e world non mancheranno nei concerti di NCCP (15/06), L’Orchestraccia (27/06), James Senese Napoli Centrale (29/06), Noa (23/08), Il Muro del Canto (26/8).

Non mancherà il grande jazz e le sue contaminazioni con Paolo Fresu (20/07), Calibro 35 (2/08), Robben Ford and Bill Evans (5/07), Stefano Bollani Trio (25/8), Snarky Puppy (3/09).

Molti gli spettacoli tributo e originali tra musica e narrazione: The Beatbox e Carlo Massarini (17/06), Nicola Piovani (18/07), Christian De Sica (1/08) Pink Floyd Legend (7/08). Due le reunion molto attese prodotte in esclusiva per la rassegna estiva Si può fare!: quella degli Almamegretta (14/06) e quella del PAFTrioPaoloFresuAntonelloSalis
FurioDiCastri (11/09).

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *