Urbino: Rock d'autore a “Frequenze Disturbate”


30 Lug 2002 - News live

Dal primo al 3 agosto va in scena ad Urbino l'atteso festival musicale “Frequenze disturbate”, che ospiterà importanti artisti di livello internazionale.

Si svolgerà dall'1 al 3 agosto l'edizione 2002 del festival Frequenze Disturbate che, giunto alla settima edizione, ha conquistato negli anni il sapore di “evento” per gli amanti della musica originale e di qualità , riuscendo a far convivere in modo unico e raffinato le tendenze della musica rock d'autore con l'arte di una delle più affascinanti città italiane. L'edizione 2002, promossa dal Comune di Urbino e dall'agenzia musicale DNA in collaborazione con l'Amat e la rivista “Il Mucchio selvaggio”, conferma la qualità e lo spirito degli anni passati, annunciando ospiti internazionali di grande rilievo e quasi tutti in esclusiva per l'Italia.
I concerti avranno luogo nella splendida quattrocentesca Fortezza Albornoz, che sovrasta la città ducale, e al Teatro Sanzio, che fino a quest'anno non aveva mai ospitato gli appuntamenti del festival, con proposte 'particolari' e più adatte al clima rarefatto e magico del luogo.

L'apertura del festival domani, giovedì 1 agosto, vedrà tra i protagonisti gli Afterhours del carismatico Manuel Agnelli. Con il loro ultimo album, Quello Che Non C'è, hanno dato sfogo alla loro anima più emozionale e matura in un lavoro tra i migliori mai pubblicati da una rock band italiana.

La serata inaugurale ospiterà anche gli americani Giant Sand, ad Urbino in esclusiva nazionale. La loro musica si può definire un “rock di frontiera” scalcagnato e sbilenco, dove le radici folk e country vengono sovvertite dalla creatività deviata di Howie Gelb, 'songwriter' dalla mente vulcanica.

A seguire il palco della Fortezza Albornoz vedrà protagonisti gli One Dimensional Man, un gruppo unico e prezioso per la scena rock italiana e internazionale con sonorità post punk, atmosfere rarefatte ed inaspettate aperture pop. A seguire al Teatro Sanzio sarà in scena Thalia Zedek, solista di sorprendente classe e intensità , considerata tra le più espressive cantanti americane degli ultimi anni.
Il 2 agosto sarà la volta di Mark Lanegan, ad Urbino in data unica italiana. L'ex leader degli Screaming Trees, uno dei gruppi più influenti della scena rock indipendente dei primi anni '90, non mancherà di emozionare con la sua voce. Il suo album Field Song del 2001 si è guadagnato il consenso unanime di pubblico e critica. Lanegan presenterà un set particolare, che si potrebbe definire elettro-acustico: si esibirà , infatti, alla voce e alla chitarra acustica, accompagnato da Van Leeuwen degli “A Perfect Circle” alla chitarra elettrica, e da Nick Olivieri, dei “Qeens of the Stone Age”, al basso.
Dot Allison, artista tra le più corteggiate ed amate della scena underground inglese (“Death in Vegas”, “Orbital”, “Massive Attack” fra le collaborazioni più prestigiose) e i Midwest, giovanissimo gruppo italiano che dà vita a melodie e canzoni assolutamente affascinanti, completeranno il cast della Fortezza Albornoz. Emidio Clementi – ex leader dei Massimo Volume – con La notte del Pratello, una sorta di monologo, radiodramma, sarà il protagonista al Teatro Sanzio.

La chiusura del festival sabato 3 agosto è affidata all'attesissimo concerto degli scozzesi Mogwai, esponenti di punta della scena post-rock britannica e formidabili inventori di sonorità inquiete e struggenti, malinconiche e rabbiose, che spesso accompagnano l'ascoltatore in luoghi visionari. Gli Ikara Colt, una delle band più eccitanti del panorama post-punk inglese, e i Jennifer Gentle, sorprendenti, giovanissimi, talentuosi musicisti che rappresentano una novità nel panorama musicale italiano, completano il cast della serata conclusiva del festival.

Altra novità importante dell'edizione 2002 è la presenza di un “area dance” che vedrà l'esibizione dei dj provenienti dalle etichette inglesi Rough trade e Soul Jazz, oltre che degli italiani Jolly Music, in dj set.

Vendita biglietti (Euro 8) e abbonamenti (Euro 15) presso la Fortezza Albornoz nei giorni del festival dalle ore 18. Apertura cancelli ore 19. Inizio concerti ore 20.

Info: tel. 0722 309601/2
Teatro Sanzio posti limitati, priorità – fino ad esaurimento – agli abbonati.
(fonte: gomarche.it)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.