Recensione di “COME”, il nuovo disco dei REBEL BIT


di Felice Capasso

10 Nov 2021 - Commenti teatro, Dischi

Disponibile dal 5 novembre “Come”, il nuovo ep dei Rebel Bit.L’ep è accompagnato dal singolo Toccaterra nel quale il gruppo omaggia, in una particolare rivisitazione, il brano di Emma Nolde. Annunciate anche le prime date live. Abbiamo recensito l’EP.

I Rebel Bit, gruppo vocale con base nella provincia di Cuneo con già all’attivo un disco, una partecipazione a Italia’s Got Talent, 5 nomination ai Contemporary A Cappella Recording Awards di Boston e 5 A Cappella Video Awards (Los Angeles), tornano con un nuovo lavoro. “Come”, da leggere a discrezione in lingua Italiana o in Inglese, è disponibile dal 5 novembre su tutte le piattaforme digitali trainato dal singolo “Toccaterra”, brano di Emma Nolde rivisitatoin una versione emozionale che unisce il mondo della musica vocale alla sperimentazione elettronica.

“Il primo racconto musicale con il quale si apre il disco, parte dall’esigenza di approfondire il mondo del nuovo cantautorato femminile italiano, ricercando il giusto connubio tra originalità e intensa musicalità.” – Spiegano i Rebel Bit. – “Emma Nolde ci ha davvero stupiti con questo brano che abbiamo rielaborato in modo fortemente elettronico, unendo la sperimentazione sonora alla nostra vocalità.”

“Come”, il nuovo ep che arriva dopo “Paper Flights” (2018), parla di cambiamento, inteso nei suoi aspetti più intimi e profondi. Come rinnovarsi, imparare, sbagliare, perdere, mollare, e quindi crescere, attraverso la destrutturazione della percezione che abbiamo di noi stessi, degli altri e del mondo che ci circonda. 

6 canzoni, 4 cover(“Toccaterra”, “Trusty and True”, “Vince chi molla”, “Walk on water”) e 2 inediti (“Not a fairytale” e “Scatto lento”), come 6 storie musicali che si sviluppano grazie alla coesistenza di voce ed elettronica, arrangiamenti originali ed elaborazioni sonore fulcro di anni di viaggi ed esperienze artistiche ed umane che i membri del gruppo hanno vissuto. COME, in italiano, oppure COME (kʌm) in inglese. Due parole accomunate, in questo caso, dallo stesso fine: viaggiare insieme verso una nuova meta, in un quadro sonoro in cui l’ascoltatore può immergersi fin dal primo suono. 

Ecco la nostra recensione dei vari brani:

Toccaterra, brano rivisitato di Emma Nolde, offre una sperimentazione electro tanto mentale, soprattutto in esordio canzone. Giulia Cavallera subito ci sorprende con la sua vocalità che arriva ad altezze siderali su questo beat downtempo. Sembra musica in forma di poesia questa rivisitazione….

Trusty and true segue il solco della precedente con questo cantato lievemente sussurrato su un tappeto sonoro a tratti ambient a tratti lieve e ritmato. Come non pensare ai Neri per caso. A differenza di questi ultimi qui c’è tanta sperimentazione elettronica, un’elettronica dosata, non invadente, che fa apprezzare in pieno le qualità della band vocale. Una canzone da colonna sonora televisiva o cinematografica, forse adatta per alcune scene dei film di Ozpetek. Ascoltando la band mi viene da pensare anche a Cherries on a Swing Set.

Scatto lento presenta questi versi ripetuti tanto catchy, presenta doppie voci su beat e sonorità trip hop/chill out. Il pezzo da novanta della serie a mio parere. Bello il bridge verso fine canzone.

Vince chi molla è tanto evocativa in esordio, eleva lo spirito. Rebel bit, infatti, è una band per un pubblico ricercato, un pubblico che desidera qualcosa di veramente diverso. Questa canzone mi fa pensare a delle cose di Battiato.

Walk on the water ha qualcosa tra il trip hop e il synth pop. Anche questa canzone tanto ammaliante.

Not a fairytale conclude il tutto con questi rumori d’ambiente che si accompagnano ad un cantato sempre tanto emozionante con presenza anche qui di doppie voci che rendono la performance davvero stupefacente.

Rebel bit ci presenta una formula vincente, una formula che convince tanto, secondo la mia opinione. Songwriting e qualità dell’esecuzione sono le cose che più spiccano oltre alle impressioni electro che conferiscono completezza e potenza sonora al sound. Prodotto pregiato quindi “Come”: i nostri ci spiegano “come” stupire l’ascoltatore con l’essenziale….

PRIME DATE LIVE:

  • 5 Novembre ore 21:15 Spettacolo “Paper Flights” Disanimapiano – Teatro Ariston (Mantova) 
  • 7 Novembre ore 17 Release Party – lancio del disco “Come” Microfase Home – Monasterolo di Savigliano (CN) 
  • 13 Novembre ore 20:45 Vivavoce International A Cappella Festival – BHR Treviso

REBEL BIT SUI SOCIAL: 

I Rebel Bit sono: Giulia Cavallera, Guido Giordana, Paolo Tarolli, Lorenzo Subrizi e Andrea Trona (Sound designer e quinto elemento del gruppo).

“Come” – Credits:

  • Arrangiamenti: Lorenzo Subrizi
  • Produzione ed elaborazioni elettroniche: Andrea Trona
  • Produzione: Erik Bosio
Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *