RASSEGNA CHITARRISTICA 2014


Redazione

23 Apr 2014 - Musica classica, News classica

Ecco tutti gli appuntamenti che si terranno da aprile a Maggio 2014.

Lunedì 28 Aprile ore 20,45
Piera Dadomo eseguirà:
Vicente Asencio (1908-1979) Dipso e Pentecostés
Manuel Maria Ponce (1882-1948) Sonatina meridional (Allegro non troppo, andante, vivace)
Johann Sebastian Bach (1685-1750) Ciaccona BWV 1004
Allan Wilcocks Tre studi
n. 8 The bells of Notre-Dame
n. 9 A Gale is blowing
n. 6 Reflections
Miguel Llobet (1878-1938)
8 canzoni popolari catalane
Variaciones sobre un tema de Sorop. 1

Piera Dadomo si è formata alla scuola chitarristica di Angelo Gilardino dapprima con due suoi ex-allievi bresciani Roberto Ferraresi e Marco de Santi, poi con Gilardino stesso. Nel 1991 si è diplomata come privatista con il massimo dei voti presso il Conservatorio “G . Verdi” di Cuneo e successivamente ha concluso con la valutazione di eccellenza il triennio di perfezionamento presso l’Accademia Superiore Internazionale “L. Perosi” di Biella, tenuto dal M° Gilardino. Diverse le figure di musicisti che hanno fortemente contribuito alla sua crescita artistica: tra i chitarristi Tilman Hoppstock e Dusan Bogdanovic. A 20 anni ha vinto il Concorso Internazionale di Lagonegro, dedicato al repertorio chitarristico del Novecento. Come solista o in formazione da camera – in duo con la mandolinista Dorina Frati e in duo con il chitarrista Vincenzo Torricella – ha tenuto concerti presso Festival Chitarristici Internazionali e prestigiose Associazioni musicali in diversi Paesi europei e in Giappone. Ha realizzato prime esecuzioni di opere d’autori contemporanei tra cui Antonio Giacometti, Mauro Montalbetti, Angelo Gilardino, alcune delle quali le sono state dedicate. Nel 2004 ha pubblicato il suo primo cd, intitolato “Rayos de Sol y de Luna”, per la MAP di Milano, dedicato integralmente alle opere del compositore messicano Manuel M. Ponce (“Disco
del mese” per la rivista “Seicorde”); in seguito, ha pubblicato per Dynamic un cd di musica da camera con Dorina Frati, dedicato a J.S.Bach, con trascrizioni per mandolino e chitarra curate dal duo. Nel 2008 la rivista “Seicorde” ha pubblicato come cd allegato una sua registrazione solistica dedicata al repertorio romantico (Sor , Coste, Regondi, Mozzani, Barrios).  È docente di chitarra presso le scuole medie ad indirizzo musicale; dal 1998 al 2004 ha collaborato alle Vacanze Chitarristiche di Trivero (BI), dirette da M° Gilardino, in qualità di docente del corso formativo; da diversi anni collabora come docente alla Masterclass estiva di chitarra organizzata nell’ambito del Festival Chitarristico di Castell’Arquato (PC).

Lunedì 5 Maggio ore 20,45
Leonardo Bonetti si esibirà in:

Johann Sebastian Bach (1685-1750) Preludio BWV 997, Preludio BWV 1006
Domenico Scarlatti  (1685- 1757) Sonata K386 (trascrizione L. Bonetti)
Leonardo Bonetti (1887-1959)
Studio in La minore (omaggio a Bach)
Continuum (omaggio a Ligeti)
Mario Castelnuovo Tedesco (1895-1968) El sueno de la razon produce monstruos
Manuel de Falla (1876-1946) Homenaje
Joaquin Rodrigo (1909-1999) Invocation y danza
Johann Sebastian Bach (1685-1750) Ciaccona BWV 1004

Leonardo Bonetti è nato il 16 Dicembre 1992. Ha cominciato lo studio della chitarra all’età di 11 anni e si è diplomato col massimo dei voti nel Luglio 2013 presso il Conservatorio “G . B. Martini” di Bologna, sotto la guida del Maestro Piero Bonaguri. Si è esibito come solista in diverse manifestazioni musicali quali “Incorde”, “Music Heaven Bologna”, “Chitarre a confronto”, “Musica in fiore”, “San Giacomo Festival”, “Musica insieme”, in diverse città italiane. Ha suonato in prestigiosi luoghi quali “Sala Bossi”, “Cappella Farnese”, “Palazzo Sanguinetti”, “Museo Archeologico” a Bologna; teatro “Concordia” a San Marino, Auditorium “Achille Peri” a Reggio Emilia, “Museo San Rocco” e “Auditorium Corelli” a Fusignano, “Museo archeologico internazionale” e “Palazzo Roverella” a Ferrara. Ha inoltre tenuto diversi concerti “Omaggio a Segovia”, in recital solistici e in collaborazione con altri giovani chitarristi. Nell’ottica di divulgare la conoscenza della musica accademica e della chitarra classica ha organizzato e preso parte a concerti ed interventi musicali su palcoscenici inusuali quali il Liceo scientifico “E. Fermi” e l’ospedale “M. Malpighi” di Bologna. Ha preso parte all’organizzazione di importanti eventi quali “Corelliana 2013”, una doppia giornata all’insegna di Corelli e della chitarra, realizzata in collaborazione con “Scuola Grande di San Filippo” e importanti musicisti quali Piero Bonaguri, Frédéric Zigante, Lucio Matarazzo. Si è inoltre esibito come interprete in presentazioni editoriali come quella delle edizioni curate da Frederic Zigante per Ricordi e Max Eschig avvenuta nella libreria “Ut Orpheus” di Bologna. Ha partecipato a corsi di perfezionamento e Masterclass con importanti Maestri come Piero Bonaguri, Ramon Carnota, Michael Lewin, Jesus Castro-Balbi, Hugo Geller , Alberto Rodriguez, Walter Zanetti e Roberto Masala. Sotto la guida di Maurizio Pisati ha cominciato lo studio della composizione e consolidato quello delle trascrizioni chitarristiche. Ha vinto premi partecipando a concorsi nazionali, fra cui “Citta di Riccione”, Concorso chitarristico “Giulio Rospigliosi” – Lamporecchio e “Concorso di chitarra Ansaldi-Servetti” nella categoria “Giovani Concertisti”. Attualmente, inoltre, è docente ai corsi di musica extracurriculari dell’istituto “Farlottine” a Bologna e della Scuola di Musica coordinata dalla Parrocchia di Sant’Agostino nel ferrarese. Inoltre, da Marzo 2014, è diventato un docente del Conservatorio G .B. Martini di Bologna per il quale tiene un corso di prassi esecutiva della chitarra.

Lunedì 12 Maggio ore 20,45
Il Duo Bonfanti (duo chitarristico composto da Marco e Stefano Bonfanti) eseguirà:
Fernando Sor (1778-1839) Fantasia op. 54 bis
Ferdinando Carulli (1774-1856) Serenata in LA maggiore op. 96 (Largo maestoso, allegro moderato, larghetto, tema de Joconde)
Johann kaspar Mertz (1806-1856) Barcarola e  Tarantelle
Antonio Vivaldi (1678-1741) Concerto in Re Maggiore (Allegro giusto, largo, allegro)
Leo Brouwer Micropiezas
Pierre Petit  (1922-2000) Tarantella

Marco e Stefano Bonfanti sin dagli inizi della loro carriera artistica suonano stabilmente in duo, riscuotendo ovunque ampi consensi da parte di pubblico, critica specializzata e riconosciute personalità del mondo della musica. Dal 1990 ad oggi il duo ha tenuto concerti per importanti istituzioni musicali in Italia e all’estero esibendosi nei più prestigiosi Festival Internazionali e in importanti teatri e sale da concerto. Numerose le loro affermazioni in concorsi nazionali ed
internazionali, tra i quali il IVCertament International de Guitarra “V ila de L’Olleria” (Spagna), il “Maur o Giuliani” di Bari, l’ “Ebe Cazzaniga Ansalone” di Abbiategrasso, i concorsi internazionali di Isernia, Savona e Gorizia, il “Rospigliosi” di Pistoia, i concorsi di Voghera e Castelfidardo, nonché il primo premio assoluto al concorso indetto dalla Yamaha Music Foundation of Europe.
La loro formazione musicale si è svolta inizialmente nella classe di Massimo Laura, presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Como, dove si sono diplomati a pieni voti, e successivamente frequentando il Corso Triennale di Solista presso la Musikhochschule di Lugano (con Massimo Laura), dove hanno conseguito entrambi il prestigioso “Solistendiplom”; si sono inoltre perfezionati con illustri concertisti come Oscar Ghiglia, Alberto Ponce, Eduardo Fernandez, Stefano Grondona, Carlo Marchione. Contemporaneamente il duo ha conseguito il Diploma di Merito presso l’Accademia T arrega di Pordenone, perfezionandosi per diversi anni con Paolo Pegoraro e Stefano Viola. Particolarmente significativo è stato l’incontr o con Pavel Steidl che ha spinto il Duo ad approfondire lo studio del repertorio e della prassi esecutiva della musica dell’ottocento, che propone regolarmente in concerto suonando su strumenti d’epoca. Si sono esibiti con svariati ensemble cameristici e hanno collaborato, anche in veste solistica, con prestigiose orchestre, tra
le quali l’Orchestra della Radio Svizzera Italiana (in diretta radiofonica per RSI), l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano (anche sotto la direzione di Riccardo Muti), l’Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia, l’Orchestra del CSI di Lugano, l’Ensemble 440, la Camerata dei Laghi, ecc.
Oltre alle registrazioni radiofoniche, hanno recentemente inciso, per l’etichetta discografica MAP di Milano, il CD “¡Ottocento!”, che ha ricevuto entusiastiche recensioni della critica specializzata: la rivista Chitarra Classica li ha definiti come “… affermata realtà del concertismo internazionale”.
Hanno inoltre registrato due cd contenenti i 12 Studi Semplici di Giovanni Albini e i 12 Studi di Giuliano Manzi. Svolgono parallelamente intensa attività didattica presso l’Istituto Musicale Pareggiato Puccini di Gallarate, la Civica Scuola di Musica di Cinisello Balsamo e il Liceo Appiani di Monza.

Venerdì 9 Maggio ore 16.30
Saggio di classe del Maestro Bruno Giuffredi

Venerdì 30 Maggio ore 17.00
Saggio di classe del Maestro Luca Trabucchi

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.