Pollini a Torino


12 Ott 2001 - News classica

Martedì 23 ottobre 2001
alle ore 21
all'Auditorium G. Agnelli – Lingotto, via Nizza 280

concerto straordinario di Maurizio Pollini realizzato in collaborazione con l'Unione Musicale.
In programma:
Chopin
Preludio in do diesis minore op. 45, Ballata n. 1 in sol minore op. 23, Ballata n. 2 in fa maggiore op. 38, Ballata n. 3 in la bemolle maggiore op. 47, Ballata n. 4 in fa minore op. 52
Liszt
La lugubre gondola (prima versione),
Richard Wagner
Venezia, Sonata in si minore.

Maurizio Pollini è nato a Milano nel 1942 e ha studiato con Carlo Lonati e Carlo Vidusso. Nel 1960 ha vinto il Primo Premio al Concorso Internazionale Fryderyk Chopin di Varsavia. Da allora è protagonista in tutti i maggiori centri musicali d'Europa, America e Giappone. Nel 1987, in occasione dell'esecuzione dei Concerti di Beethoven a New York, i Wiener Philharmoniker gli hanno consegnato l'Ehrenring. Nel 1995 ha ricevuto il Goldenes Ehrenzeichen della Città di Salisburgo, nel 1996 a Monaco di Baviera l'Ernst-von-Siemens Musikpreis, nel 1999 a Venezia il Premio Una vita per la musica – Artur Rubinstein e nel 2000 il Premio Arturo Benedetti Michelangeli del Festival di Bergamo e Brescia. Nel 1995 ha inaugurato il Festival che Tokyo ha dedicato a Pierre Boulez. Nello stesso anno e di nuovo nel 1999 il Festival di Salisburgo gli ha affidato la progettazione di cicli di concerti che rispecchiando i suoi molteplici interessi musicali, accostano nei programmi epoche e generi diversi, dai capolavori della polifonia a prime esecuzioni appositamente commissionate a compositori contemporanei. Analogo “Progetto”, ampliato a una trentina di concerti, è stato programmato quale parte centrale della vita musicale alla Carnegie Hall di New York nelle stagioni 1999-2001. Cicli di concerti che prevedono oltre ad un intervento solistico anche responsabilità di programmazione sono previsti nel 2002 a Parigi (Citè de la Musique) e a Tokyo.
Il repertorio di Maurizio Pollini si estende da Bach ai contemporanei e include l'integrale delle Sonate di Beethoven, eseguita tra il 1993 e il 1997 a Berlino, Monaco, Milano, New York, Londra, Vienna e Parigi. Ha inciso opere del repertorio classico e romantico, tutte le opere per pianoforte di Schoenberg, opere di Berg, Webern, Nono, Manzoni, Boulez e Stockhausen, testimoniando così il suo grande interesse per la musica del nostro secolo. I suoi dischi hanno ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali.

I biglietti numerati residui dopo la chiusura della campagna abbonamenti dell'Unione Musicale saranno in vendita a lire 50.000 presso la biglietteria dell'Unione Musicale da mercoledì 17 ottobre con orario 9.30 – 18.

(a cura dell'Ufficio Stampa)

___________________________________________________
Settembre Musica
via San Francesco da Paola 3 – 10123 Torino
tel.011/4424703
fax 011/4424785
http://www.comune.torino.it/settembremusica


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.