“Loss & Love” l’EP di Jem Bosatta


a cura della Redazione

4 Apr 2022 - Dischi

Dal 25 marzo scorso è disponibile l’EP di debutto, sei brani di rara intensità, di Jem Bosatta.

Uscito venerdì 25 Marzo Loss & Love”, l’EP di debutto del giovane cantautore italo-britannico Jem Bosatta.

La dimensione ideale per il cantastorie – così ama definirsi – è quella del live, possibilmente intimo e senza amplificazione: è così che esprime al meglio tutta la sua potenza emotiva e la sua forte presenza scenica. “Loss & Love” – registrato per questo motivo in presa diretta in soli due giorni – vuole racchiudere proprio queste caratteristiche.

Per riprodurre tale dimensione live, Jem ha voluto che i musicisti con cui ha collaborato per la realizzazione del disco – quando non impegnati nella registrazione delle proprie parti – si sedessero davanti a lui ad ascoltarlo, insieme a foto di persone care e pupazzi, come fossero un vero e proprio pubblico. Ascoltando con attenzione, infatti, è possibile sentire tante piccole volute imprecisioni come scricchiolii, cigolii e sospiri, a rendere il tutto ancora più autentico.

Il disco è da considerarsi come una medicina per il suo autore: l’intero processo di realizzazione è stato infatti concepito come una vera e propria cura dallo stato di alienazione del cantautore nei confronti della propria musica durante la pandemia di Covid di cui “Loss & Love” è figlio.

Questa raccolta di sei brani scarni ed essenziali- tanto incantevoli quanto semplici- esplora l’esperienza, personale ma anche universale, dell’essere uomo, la maschilità, in tutte le sue diverse sfaccettature.

Brother” e “Father” sono state scritte infatti rispettivamente per il fratello – così come per tutte quelle amicizie maschili importanti in cui il silenzio vale più di mille parole – e per il nonno.

Memories”, invece, riporta indietro all’adolescenza, alle prime cotte e infatuazioni che la caratterizzano.

Il primo e l’ultimo brano dell’EP rappresentano in un certo senso le colonne d’Ercole della poetica di “Loss & Love”, caratterizzati entrambe da una produzione multistrato che enfatizza una progressione tra la disperazione meditativa di “Cases” e la dura ambivalenza di “Killer”: la prima approfondisce il tema della solitudine che si può provare seguendo uno stile di vita un po’ nomade; l’ultima nasce invece dalla lettura di forum di cosiddetti “incel” o “celibi involontari” e blog personali di serial killer misogini o loro canali video, risalendo così dall’estremismo ai normali atteggiamenti della quotidianità.

Le quattro canzoni centrali, all’opposto, presentano un tocco più delicato, facendo così risaltare ancora di più le doti vocalidi Jem e la sua capacità di trovare il giusto equilibrio tra vulnerabilità e carisma.

Loss & Love” è dunque un debutto già in grado di mostrare un’evidente maturità e uno straordinario potenziale nella scrittura- grazie anche al suo background accademico e agli studi in letteratura effettuati presso la prestigiosa Oxford University – e nell’uso della vocalità da parte del giovane cantautore capace di toccare le corde del sentimento.

Nella stessa data Bosatta ha presentato anche il nuovo video di “Cases” che – diretto da Alina Gärtig – mette in scena il tema dell’autoisolamento, non tanto quello che abbiamo vissuto a causa del Covid, ma più che altro il modo in cui qualcuno (soprattutto gli uomini) si isola negando agli altri l’opportunità di aiutare. Il viaggiatore “con una valigia di troppo” cammina attraverso sei scene, una per ogni canzone dell’EP, e alla fine decide di rifiutare la storia di indipendenza e mistero che si è costruito e di avere così una rinascita simbolica.

WEB

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.