I cinque finalisti del “Premio Ceccarossi”


29 Ago 2003 - News classica

Sono Damian Diga di Hagen (Germania), Christof Eβ di Tà bingen (Germania), Leonardo Feroleto di Amantea (Cosenza), Egon Lardschneider di Ortisei (Bolzano) e Zora Slokar di Berna (Svizzera) i finalisti del Concorso internazionale di corno Domenico Ceccarossi , promosso dall'amministrazione comunale di Orsogna (Chieti) in ricordo del principe dei cornisti . I cinque sono stati selezionati fra i diciotto giovani musicisti partecipanti al concorso, nelle semifinali svoltesi oggi a Orsogna. Si esibiranno in pubblico domani, sabato 30 agosto, dalle ore 21, nel Teatro comunale Camillo De Nardis , accompagnati dall'Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta dal Maestro Marco Moresco. I finalisti si sono, intanto, trasferiti all'Aquila, per provare insieme all'orchestra i brani musicali che eseguiranno domani sera. L'edizione di quest'anno, la terza, ha triplicato il numero di iscritti alla manifestazione, evidenziando anche una sensibile crescita del livello qualitativo dei musicisti. A scegliere i vincitori del Premio Ceccarossi , domani sera, sarà la giuria presieduta da Marcella Crudeli (direttrice del Conservatorio di Pescara), Vittorio Antonellini (direttore artistico dell'Orchestra sinfonica abruzzese), Konstantin Becker (primo corno solista dell'Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia), Franco Farias (giornalista Rai), Luciano Giuliani (già Primo Corno solista dell'orchestra della Rai di Roma e docente del Conservatorio S. Cecilia di Roma). Direttore artistico è Carlo Torlontano, primo corno nelle migliori orchestre italiane e docente al Conservatorio di Salerno. In palio ci sono i premi in denaro offerti dalla Fondazione Cassa di risparmio della provincia di Chieti: tremila euro al primo, duemila euro al secondo, mille euro al terzo. Il vincitore sarà , inoltre, inserito nel programma 2004 dell'Istituzione sinfonica abruzzese. Il Concorso internazionale di corno Domenico Ceccarossi ha il contributo del Ministero per i Beni e le attività culturali e il patrocinio della Presidenza della Giunta regionale e della Provincia di Chieti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.