Fossati all'Università della Musica romana


2 Dic 2003 - News live

Venerdì 5 dicembre, dalle ore 15.00 alle ore 17.00, l'UNIVERSITA' DELLA MUSICA ha il piacere e l'onore di presentare IVANO FOSSATI, che incontrerà gli studenti dell'UM ed esterni, nella sala CLUB dell'adiacente CLASSICO VILLAGE. La clinic rientra in una serie di incontri con i grandi della musica italiana ed internazionale, intitolata “IL MESTIERE DELLA MUSICA” e rientra nell'attività didattica della prestigiosa scuola capitolina. L'incontro con IVANO FOSSATI avrà per titolo “DAI DELIRIUM ALLA MUSICA CONTEMPORANEA PASSANDO PER LE MILLE FACCE DELLA CANZONE D AUTORE” e sarà presentato dal giornalista ALFREDO SAITTO. Nelle dure ore che passerà con i giovani studenti/musicisti dell'UNIVERSITA' DELLA MUSICA, IVANO FOSSATI parlerà e racconterà tutto il percorso intrapreso dal cantautore genovese dai Delirium fino all ultimo album, pubblicato nel febbraio 2003 intitolato “LAMPO VIAGGIATORE”.
Lo scorso 11 novembre IVANO FOSSATI ha iniziato il suo tour invernale nei teatri, “IVANO FOSSATI ACUSTICO”, che arriva a Roma con quattro concerti all'Ambra Jovinelli da giovedì 4 dicembre.
Biografia
Ivano Fossati nasce il 21 settembre 1951 a Genova, città dove continua a vivere fino ai primi anni Ottanta quando decide di trasferirsi, dopo molto viaggiare fra Europa e Stati Uniti, in un piccolo paese dell'entroterra ligure. La sua passione per la musica si manifesta da bambino: a otto anni inizia
lo studio del pianoforte, strumento che diventerà fondamentale nella sua vita, nonostante numerosi “tradimenti” consumati con altri strumenti musicali come le chitarre e il flauto. Dopo qualche esperienza con i gruppi Rock-progressivi, incide il suo primo album nel 1971 (“Dolce acqua”) alla guida dei Delirium con i quali conosce il primo grande successo nel 1972 grazie al brano “Jesahel”. La sua natura fortemente irrequieta e il grande amore per la musica lo portano subito a provarsi in altri campi, superando ogni esperienza non appena sia compiuta. Inizia così la sua carriera solista che lo vedrà comunque e sempre continuare le sue collaborazioni in varie forme con musicisti e artisti
italiani e stranieri. Dal 1971 al 2003 Fossati ha pubblicato 21 album, manifestando un interesse per la musica a tutto campo che lo spinge a percorrere molte delle strade possibili. Risale agli inizi degli anni Settanta la sua prima musica per il teatro (Emanuele Luzzati, Teatro della Tosse), attività che non si è quasi mai interrotta e che ha visto come ultimo lavoro – in collaborazione col Teatro Stabile di Parma – “Alice allo Specchio” di Lewis Carroll.
Ha scritto musiche per i film di Carlo Mazzacurati (“Il Toro”, “L'estate di Davide”, “La lingua del Santo” e “A cavallo della tigre”). Ha collaborato con musicisti italiani e stranieri soprattutto dell area jazz: Trilok Gurtu, Tony Levin, Enrico Rava, Uà a Ramos, Riccardo Tesi, Guy
Barker, Nguyen Le e con cantautori come Fabrizio De Andrè, Francesco De Gregori, e il brasiliano Ivan Lins. Ha scritto canzoni per molti grandi nomi della canzone italiana tra i quali Mina, Patty Pravo, Fiorella Mannoia, Gianni Morandi, Ornella Vanoni, Anna
Oxa, Mia Martini, Loredana Bertè, Adriano Celentano e moltissimi altri. Ha tradotto canzoni di Chico Buarque de Hollanda, Silvio Rodriguez, Djavan, Supertramp. L'11 maggio 2001 esce l'album strumentale su etichetta Sony Classical e, coerente con il contenuto (e con il suo autore), si intitola “Not one word”. Nello stesso anno Einaudi pubblica il libro-intervista “Carte da decifrare” nella collana Stile Libero. Nel febbraio 2003 pubblica l album di Canzoni “Lampo viaggiatore”.

Info:
UNIVERSITA DELLA MUSICA
Via Libetta, 1 ROMA
Tel. 06.5747885
www.universitadellamusica.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.