Civitanova Marche (MC): CIVITANOVA DANZA 2002


20 Giu 2002 - News classica

Nel corso degli anni Civitanova Danza ha modificato profondamente la sua fisionomia, passando da isolato avvenimento estivo ad essere parte di un
progetto ben più ampio e articolato che si può sintetizzare nella formula: “Civitanova Marche. La città di Enrico Cecchetti danza tutto l'anno”.

Dalla fine della rassegna del 2001 infatti la città ha visto l'inizio della prima stagione invernale che da questo slogan ha mutuato il titolo e che ha
presentato una serie di occasioni per approfondire la conoscenza della danza, che hanno già suscitato un notevole interesse di pubblico.
Il festival estivo vuole dunque porsi sempre più come la manifestazione centrale di un'attività che si dispiega con costanza durante tutto il corso
dell'anno, superando l'occasionalità di una singola manifestazione.
Civitanova Marche rimane infatti l'unica città delle Marche in cui si programma danza con regolarità : in meno di un anno sono state più di 20 le serate di spettacolo, legate all'ospitalità di grandi compagnie italiane ed internazionali, intervallate da progetti di residenza e collaborazione produttive. Tutte le attività hanno come riferimento la tradizione: è nel nome del maestro Enrico Cecchetti, la cui famiglia è originaria della città , che si svolgono infatti le diverse manifestazioni e da cui parte la riconoscibilità del lavoro.

La nona edizione del festival internazionale Civitanova Danza – che si svolgerà a Civitanova Marche dal 6 luglio all'8 agosto -forte dell'esperienza e dei risultati conseguiti negli anni scorsi, sviluppa ulteriormente il suo impeto di ricerca verso tutte le forme contemporanee dell'arte coreografica, scegliendo i luoghi della città più
idonei alle caratteristiche artistiche delle proposte. Oltre all'Arena la Barcaccia infatti – finora luogo deputato ad accogliere quasi integralmente
la manifestazione -, in questa edizione saranno utilizzati sia gli altri luoghi di spettacolo della città – come il Teatro Rossini e il Teatro Annibal Caro, dotati recentemente di impianti di climatizzazione che ne rendono possibile l'uso anche nella stagione estiva – che inediti scenari
come lo splendido parco di Villa Conti.

IL PROGRAMMA
Proseguendo la contaminazione tra tradizione e innovazione, il programma presenta sei proposte all'insegna di un equilibrato eclettismo, facendo
incontrare protagonisti assoluti della scena mondiale e giovani scoperte, allo scopo di offrire un esempio delle diverse declinazioni dell'arte della
danza.

Ad un vero e proprio evento è affidata l'apertura del festival (6 luglio):
per la prima volta nelle Marche Alessandra Ferri – unanimemente considerata tra le più grandi ballerine del nostro tempo – vestirà i panni della
protagonista di Carmen danzando sulle note di Bizet, con accanto compagni d'eccezione come Julio Bocca e la sua compagnia, il Ballet Argentino (che concluderanno la serata con una delle loro coreografie più celebri, l'intensa Piazzolla tango vivo).

Il 12 luglio il festival propone un'altra stella di prima grandezza della scena internazionale, il ballerino e coreografo americano Bill T. Jones che presenterà vecchi successi e nuove creazioni elaborate per la sua compagnia, la Bill T. Jones / Arnie Zane Dance Company.

Dopo il successo dello spettacolo A.Null presentato durante l'ultima rassegna invernale, Civitanova ospita nuovamente i Gemelli De Filippis, giovani coreografi e danzatori italiani impegnati da tempo in Germania, per la prima assoluta (19 luglio) dello spettacolo prodotto dal festival Echo's
love
, dedicato al mito di Narciso, storia di “doppia identità ” e rispecchiamenti che ben si presta alle caratteristiche fisiche e
perfomative dei due artisti, gemelli monozigoti.

I suggestivi spazi del parco di Villa Conti ospiteranno il 27 e 28 luglio Virgilio Sieni e la sua compagnia, impegnati a ricreare le magie di L'entrare nella porta senza nome, spettacolo itinerante per gruppi ristretti di spettatori, coinvolti dagli interpreti in un gioco fiabesco e
minaccioso.

In prima ed esclusiva nazionale il 4 agosto i giapponesi Performance
Theater Mizuto Abura, formidabile ensemble di danzatori e mimi, presenteranno il loro Soup, occasione per conoscere l'ironia e il lirismo
di un'esperienza artistica di grande livello tecnico.

A chiudere il festival, un gruppo mitico della scena internazionale, gli statunitensi Pilobolus, che l'8 agosto proporranno il meglio della loro
storia ormai decennale, in bilico tra energia fisica e illusionismo.

Civitanova Danza 2002 è promossa dal Comune di Civitanova Marche, dai Teatri di Civitanova, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali,
dalla Provincia di Macerata, dalla Regione Marche e dall'AMAT ed è realizzata con il contributo della Banca delle Marche e dell'acqua minerale naturale Nerea . Civitanova Danza 2002 fa parte di Terra di Teatri festival promosso dalla Provincia di Macerata e dalla Regione Marche.

Info:
Teatro Rossini tel. 0733.812936,
www.teatridicivitanova.com

(a cura di Barbara Mancia – Ufficio Stampa)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.