Antonella Ruggiero a Riccione


13 Mar 2004 - News live

Martedì 16 marzo 2004, alle ore 21.15, il Palaterme di Riccione (via Torino, zona Terme), nell'ambito della Stagione Teatrale 2003/2004 Teatri Azioni Emozioni promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Riccione, sezione Riccione Grande Musica presenta Antonella Ruggiero in concerto con il sassofonista e direttore Federico Mondelci e l'Orchestra Accademia “I filarmonici di Verona” impegnati in un programma dedicato a musiche di Gershwin, Porter, Bernstein ed ai grandi classici dei Matia Bazar. La seconda vita di Antonella Ruggiero, voce indimenticabile dei Matia Bazar, nasce nell'ottobre 1989, quando decide di abbandonare il gruppo on cui aveva incantato per cinque volte Sanremo (vincendo anche l'edizione del 1978 con E dirsi ciao ) e condiviso una lunga carriera artistica iniziata nei primi `70, per 1'esigenza di riappropriarsi di una vita “normale”. Per diversi anni vive lontano dalla scena musicale, occupandosi del figlio e viaggiando. à durante uno di questi lunghi viaggi che si risveglia la passione per la musica: in India, scopre sonorità e atmosfere che 1'affascinano e la ispirano. à con Libera , il suo primo album solista, pubblicato nel gennaio 1996, che si ripresenta al pubblico e battezza la sua terza vita. à un disco bellissimo, con un riuscito connubio tra ritmiche occidentali e suoni dell'antico Oriente. L'interesse per i nuovi orizzonti sonori proposti dalle giovani band italiane spinge Antonella e il suo produttore Roberto Colombo a coinvolgerne alcune in Registrazioni Moderne , un disco dove le vecchie canzoni dei Matia Bazar sono riproposte in un diverso contesto musicale. Esce nell'ottobre 1997, anticipato dal singolo Per un'ora d'amore (con la partecipazione dei Subsonica), che esemplifica alla perfezione la riuscita unione tra i mondi di due diverse generazioni di musicisti. Il 1998 è l'anno di Amore lontanissimo , con cui ottiene l'ovazione della critica e il secondo posto al Festival di Sanremo. Sembra di essere tornati ai tempi di Vacanze romane . Nel 1999 Antonella torna a Sanremo con un nuovo brano, Non ti dimentico , che apre le porte al suo terzo cd, Sospesa , con due partecipazioni illustri: il maestro Ennio Morricone che firma And will you love me e Giovanni Lindo Ferretti che scrive, insieme ad Antonella e Roberto Colombo, Di perle e inverni . Verso la fine del 2000, un nuovo cambio di rotta, con un incredibile quanto breve tour di musiche sacre: solo una dozzina di date in luoghi particolari, chiese e teatri antichi. Questa nuova esperienza sarà fissata, nel novembre 2001, in Luna crescente (Sacrarmonia). Accompagnata dall'Arkè Quartet (Carlo Cantini, Valentino Corvino, Sandro Di Paolo ed Enrico Guerzoni) e da Ivan Ciccarelli alle percussioni, riprende un tour “sacro” che la porta di nuovo in giro per l'Italia. Dopo un'esperienza tutta americana, dove ha riproposto in chiave “classica” i temi più importanti dei musical di Broadway, nell'ottobre 2002, Antonella Ruggiero è protagonista, al Teatro La Fenice di Venezia, di Medea , opera video in tre parti con musica di Adriano Guarnieri, uno dei più significativi compositori contemporanei viventi. Sanremo 2003 vede Antonella Ruggiero tornare al mondo pop, con una canzone magistrale, scritta con Antonio Volpe, ex-cantante dei Balkan Air, un gruppo di Bologna con cui Antonella aveva già cantato Luna silvana , dal loro album Anni nel caos , nel 1994. Di un amore è un brano splendido per intensità a calore, nobilitato da una delle più straordinarie voci della canzone italiana di sempre. Farà parte del nuovo album, di prossima pubblicazione, intitolato semplicemente Antonella Ruggiero , un viaggio affascinante e curioso nella musica che si ascoltava in radio e in televisione negli anni '60 e '70. Una breve storia della musica leggera italiana. Le 12 canzoni, tutte originali (dunque, nessuna cover di brani dell'epoca), attraversano uno spettro sonoro incredibilmente vario, dalle atmosfere di Studio 1 al progressive delle Orme, da Love Boat al maestro Canfora, senza ansia di citazione, ma con la voglia di ricreare un piccolo mondo antico, scomparso ma non per sempre e qui rivitalizzato dalla superba forza interpretativa di Antonella Ruggiero.
Ingresso al concerto 20 . La biglietteria del Palaterme è aperta solo nel giorno dello spettacolo.
Info:
tel. 0541/608285.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.