“Al Chiaro di Luna” 2003 a Fabriano


17 Lug 2003 - News classica

La V edizione dei Concerti di Musica da Camera Al Chiaro di Luna , si presenta con una formula rinnovata e molto interessante sia dal punto di vista musicale sia da quello programmatico. Questo festival si è sempre distinto per la qualità dei concerti presentati sia per gli artisti protagonisti di grande valore musicale, sia per la varietà , la bellezza e la particolarità dei programmi proposti. Merito del livello raggiunto dalla manifestazione estiva, va al Direttore Artistico M Cinzia Pennesi che ricopre questo ruolo, con successo, dal 2000 ed ha saputo realizzare con maestria questo accostamento di gusto e qualità musicali. Gli Amici della Musica di Fabriano, hanno pensato per questa edizione, di concentrare l'attenzione degli appassionati del settore, in una sola settimana ricca ed intensa dal punto di vista musicale. A partire dal primo appuntamento del 20 luglio, seguiranno nella settimana, a giorni alterni, gli altri incontri.

Programma

20 luglio
Al Chiaro di Luna si aprirà con un duo di prestigio: Marco Agostinelli flauto e Francesco Fratini pianoforte, ambedue giovani musicisti di Fabriano, proporranno musiche di Schumann, Godard, Poulenc, Bolling, Garson. Un accostamento particolare e curioso quello del compositore romantico Schumann, con i francesi Godard e Poulanc del '900 che con fresca e chiara ispirazione melodica, riescono a cogliere le sfumature e le atmosfere dell'impressionismo.

23 luglio
Protagonista d'eccezione Elio Pandolfi si esibirà , come voce recitante, accompagnato al pianoforte dal M Marco Scolastra. Pandolfi, grandissimo e versatile interprete teatrale e cinematografico, ha dato la voce sul grande schermo ad innumerevoli attori. La sua musicalità e la sua grande passione per l' Opera e l' Operetta ne hanno fatto un cantante-attore di straordinaria comunicativa; Elio Pandolfi si è affermato nell' ultimo trentennio come uno dei maggiori protagonisti del teatro musicale leggero. Il programma proposto comprende di Prokofieff, di cui ricorre il cinquantesimo anno dalla morte, Pierino e il Lupo, F. Puolenc La storia dell'elefantino Babar ed infine E. Satie con Sport e Divertimenti. Al pianoforte il M Marco Scolastra, musicista di grande talento che da diversi anni accompagna stabilmente l'attività di Elio Pandolfi. Dal 1993 costituisce un duo pianistico con Sebastiano Brusco con il quale ha inciso, per la casa discografica Phoenix, il CD Colori e Virtuosismo del Novecento Italiano, con musiche per pianoforte a quattro mani e due pianoforti di Busoni, Casella, Respighi, Malipiero, Petrassi. Questo CD è stato più volte trasmesso da Radio Tre Nazionale. Nel 2002 ha debuttato al Festival dei Due Mondi di Spoleto.

24 luglio
Danilo Rossi viola accompagnato al pianoforte da Stefano Bezziccheri con musiche di musiche di Schumann – Brahms – Klreisler-Gershwin – Piazzolla. Personaggio eccezionale nel panorama musicale, il M Danilo Rossi, è uno dei più grandi violisti Italiani.La sua carriera di interprete è sempre stata applaudita dalla critica nazionale.E' stato definito il fuoriclasse assoluto della viola . Il M Rossi si conferma il maggiore e più musicale fra i violisti d'oggi . La perfetta intonazione, le ottime risorse tecniche e la sensibilità reattiva e cantabile, lo rendono uno dei pochi artisti che hanno saputo contribuire a dare alla viola un ruolo protagonistico importante e definito. Danilo Rossi suona la magnifica Viola Maggini del 1600 appartenuta al grande violista Dino Asciolla per volere di Valeria Mariconda Asciolla.

26 luglio
Nosferatu il vampiro, 1922 di Friedrich Wilhelm Murnau, rimusicazione dal vivo durante la proiezione del gruppo Jazz Invenzio composto da: Lanfranco Pascucci – chitarrista/contrabbassista, Marco Airaghi-tastiere, Alberto Lucerna chitarra, Maurizio Moscatelli-clarinettista/sassofonista, Ernesto Vissani batterista. Nel contesto programmatico del festival “Al Chiaro di Luna , non poteva mancare il consueto appuntamento con musica e cinema.
La rielaborazione musicale, quest'anno, è affidata al gruppo marchigiano INVENZIO.

28 luglio
Concerto di chiusura, Sauro Berti clarinetto basso e corno bassetto, Quintetto d'Archi Accademia Musica del Teatro dell'Opera di Roma, eseguiranno musiche di Vivaldi, Salieri, Jarrett, Nyman, Bernstein. Anche per l'ultimo concerto del festival, i protagonisti d'eccezione, presentano un programma vario e di accostamento particolare. Sono molteplici le idee di questo programma che spazia dal settecento ai giorni nostri con un occhio di riguardo al novecento non propriamente classico. Si utilizzeranno, oltre agli archi sempre presenti, diversi strumenti della famiglia dei clarinetti proprio perchè ad ogni brano cambi la sonorità , il colore, l'atmosfera e lo stile d'esecuzione; volutamente un percorso con tappe sempre differenti.
Naturalmente anche le fonti degli spartiti sono diverse, utilizzando pure la fantasia degli arrangiatori per raggiungere gli angoli più remoti di questo percorso. Infatti i brani di Vivaldi e Francaix, originali per fagotto, li ho adattati personalmente per il clarinetto basso, mentre Salieri rimane l'unica composizione originale del programma.

Nell'ambito del festival Al Chiaro di Luna , si svolgeranno corsi di perfezionamento, dal 28 luglio al 2 agosto, rivolti a studenti o diplomati che intendono perfezionare tecniche esecutive ed interpretative e approfondire la conoscenza dei diversi repertori.
I corsi di :
Sassofono – docente Alberto Domizi
Musica Vocale da Camera – docenti Elisabetta Lombardi e Thomas Busch, avranno luogo presso i locali della scuola Marco Polo di Fabriano.

L'ingresso ai concerti è gratuito
Orario concerti ore 21.00

Info:
Andreina Massi
Assistente Direzione Artistica
Tel. 0733/908354 fax. 0733/908811
E-mail: andreinamassi@tiscali.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.