A Camerino (MC) i BERLINER CELLHARMONIKER


21 Feb 2004 - News classica

Domenica 29 febbraio, alle ore 17.45, la Gioventù Musicale di Camerino presenterà il quarto appuntamento della rassegna Concerti a Palazzo , ospitando l'ensemble BERLINER CELLHARMONIKER, un quartetto di violoncelli formatosi con il M Wolfgang Bottcher, già primo violoncello dei mitici Berliner Philharmoniker.
Il programma della serata si preannuncia molto interessante, non solo per l'insolito organico, ma anche per il repertorio presentato che comprenderà tutti i generi: il classico, la musica leggera e la musica popolare. Un esperimento senz'altro stravagante, che vuole mettere in risalto l'estrema versatilità del violoncello, strumento capace di sostenere magnificamente il canto, ma anche di essere da efficace supporto sia armonico, che ritmico.
Tra i brani in programma potremo ascoltare il Notturno da Ein Sommernachtstraum di Mendelssohn, The little negro di Claude Debussy, Summertime di George Gershwin, Pizzicato Polka di Johann Strauss Strass, Moon River di Henri Mancini, Copacabana di Barry Manilow, As time goes by di Hermann Hupfeld, La Cumparsita di Mateo Rodriguez, Czardas di Vittorio Monti e tanti altri brani ancora. Insomma, una serata più leggera del solito, che preparerà il terreno alla seconda parte della rassegna musicale, dedicata nel mese di marzo al jazz.

Il Quartetto dei Berliner Cellharmoniker è nato nel 1994. Nel 1995 ha vinto il premio tedesco Giovani musicisti dell'anno , nel 1999 il Concorso Internazionale Olandese per musica da camera Charles Hennen , nel 2001 il Concorso per ensemble di violoncelli di Beauvais in Francia, mentre nel 2002 la European Culture Foundation gli ha conferito il Premio European Young Musician Ensemble. I Berliner Cellharmoniker hanno partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche e si sono esibiti in prestigiose sale da concerto tedesche, tra cui la Konzerthaus di Berlino, nell'ambito di importanti rassegne e festivals. I membri del Quartetto si esibiscono regolarmente in queste orchestre: l'European Union Youth Orchestra, la Gustav Mahler Orchestra, la Berlin Philarmonic Orchestra, la Deuthsche Oper Berlin Orchestra, la German Symphony Orchestra e la Radio Symphony Orchestra Berlin.

Francesco Rosati


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.