Visita la vecchia versione della rivista su questo indirizzo http://www.musiculturaonline.it/musicult

Intervista alla cantautrice pop rock Luna Akire


a cura della Redazione

Intervista realizzata alla cantautrice pop rock Luna Akire in occasione della release del singolo Eroi.

D. Benvenuta Luna Akire. Partiamo da Eroi, il tuo nuovo singolo. Perché si intitola così?

R. Ciao, grazie per avermi dedicato questo spazio. Ho scelto questo titolo perché nei momenti difficili molti di noi a volte vivono nella speranza che arrivi un eroe a risolvere tutto quando invece, secondo il mio punto di vista, siamo tutti eroi, dobbiamo solo decidere di agire verso quello che vogliamo con tutto il coraggio e l’energia che abbiamo. Ci sono tante persone che aiutano quotidianamente e possiamo farlo tutti e dovremmo farlo tutti perché questo è il nostro pianeta.

D. Eroi è anche il tuo primo brano come solista. Prima di questa esperienza sei stata autrice per altre, e importanti, voci internazionali. Come è nata la voglia di metterti in gioco da sola?

R. In realtà la voglia c’è sempre stata…l’amore per il palco, i concerti, il bisogno di comunicare… ma forse non era il momento, dovevo crescere e dovevo avere più coraggio o meglio, dovevo capire che l’arte non è gara, e un contributo a rendere i problemi quotidiani un po’ meno difficili ed è pura energia vitale. Io ho bisogno di cantare e di scrivere e la mia arte è un regalo per tutti ed è incondizionato.

D. Non solo musica: Eroi è anche parte di un progetto di solidarietà a livello globale. Ce ne parli?

R. In un momento di emergenza internazionale io ed Alessandro Del Vecchio abbiamo pensato che una canzone come Warriors non potesse stare in stand-by in un momento così fino all’uscita dell’album. Tuttavia la nostra patria, l’Italia, stava soffrendo e per questo abbiamo voluto riadattare il testo in Italiano affinché il messaggio arrivasse forte e chiaro e non ci fossero barriere linguistiche. Mancava solo una cosa… il video… Tutti rinchiusi in casa, all’inizio pensavamo sarebbe stato impossibile ma grazie alla professionalità di Natalia Ghiani e a video di amici da casa, in ospedale, volontari, stock videos ed il mio fantastico iPhone, siamo riusciti a creare un video in grado di comunicare tutte le emozioni che volevamo. A questo punto abbiamo pensato che sarebbe stato fantastico trovare altri artisti volenterosi ad aiutare e a divulgare questo messaggio di forza, di speranza e di spinta ad aiutare. Così è nata la collaborazione con Rosa Laricchiuta per la versione in francese, Caterina Nix spagnolo e Mizuho Lin portoghese che sono state eccezionali! Tutti i video hanno un link per donare direttamente alla Croce Rossa e anche dal sito www.lunaakire.com

D. Un singolo è spesso l’antipasto che presenta un disco completo. Anche in questo caso?

R. Si, hai ragione, ci sarà un album in inglese prodotto da Alessandro Del Vecchio e registrato e scritto in giro per USA e Italia. Uscirà questo autunno, la data è ancora da confermare. Il titolo dell’album è “Seasons”. Parla di percorsi che facciamo nella vita. Il disco è molto vario, come la vita, ci sono pezzi più dolci, piano e voce e pezzi più rock un po’ più aggressivi ma sempre con linee melodiche pop. Sono molto felice ed emozionata per questo debutto. Spero avremo modo di parlarne insieme in futuro. Ancora grazie mille.

Il 7 maggio è uscito, in digital download e in streaming, Eroi,il nuovo singolo della cantautrice pop rock Luna Akire, estratto dal disco di debutto “Seasons”, previsto per l’autunno del 2020 e che segna il primo passo verso la carriera solista, dopo aver collaborato in qualità di autrice con nomi di livello internazionale.Il brano, che vede alla produzione Alessandro Del Vecchio ed accompagnato da un raffinato lyric video online su YouTube opera dell’artista Natalia Ghiani di Food For Ravens, parte come un’intima dichiarazione su un pianoforte per sfociare in un inno, quasi marziale, che porta sempre più in alto la dinamica fino ad esplodere nei ritornelli finali dove le diverse voci si incontrano e sfociano in un coro antemico. Il climax finale si abbandona poi a un saluto, a riecheggiare pace, la pace dei suoni orientali, in una ambientazione sonora di forza e pace.

Siamo tutti eroi

Non ci arrendiamo mai

Siamo luce nell’oscurità

Siamo tutti eroi

Per la libertà

“Eroi” si muove intorno alla voce delicata ma evocativa di Luna Akire, non per questo nascondendo gli arrangiamenti e i vari interventi dei musicisti, quali le atmosferiche chitarre acustiche di Bruce Gaitsch o i rulli militari di Marco Di Salvia, senza rinunciare alla profondità del basso di Nicola Mazzucconi. Un intreccio di sonorità sempre più avvolgenti che creano un vortice emotivo nel rendere chiaro e potente il messaggio delle liriche di Luna Akire, degli Eroi e dei Guerrieri di cui parla e cui si indirizza proprio in questo momento storico in cui siamo, davvero, tutti eroi.

“Eroi”, scritto e composto prima della comparsa del Covid-19, porta nelle sue parole un inno al guardarsi dentro e all’essere artefici nel creare il mondo che si vuole. In virtù di questo messaggio, ora più che mai importante, Luna Akire ed Alessandro Del Vecchio decidono di dare vita al progetto “Warriors”, che vede la canzone tradotta in diverse lingue. “Eroi” è nato originariamente come brano in inglese, ma la forte volontà di rendere il messaggio universale ha portato Luna Akire a contattare tre tra le voci migliori del rock per cantare il brano nelle maggiori lingue mondiali. Rosa Laricchiuta (Transiberian Orchestra) per il francese, Caterina Nix per lo spagnolo e Mizuho Lin per il portoghese. Luna Akire, ha voluto omaggiare la sua terra natale cantando la versione in italiano, intitolata “Eroi” che apre il progetto a livello mondiale. Le versioni nelle altre lingue si susseguiranno nell’arco di pochi giorni, fino a portare la versione in inglese come versione finale, ed universale, del progetto. “Eroi” ed ogni versione straniera ha lo scopo di essere trazione per donazioni alla Croce Rossa, e ogni versione avrà un link per poter donare alla Croce Rossa locale. Uno scambio in cui donare qualcosa in questi tempi difficili, in cambio di un brano, specchio dell’anima e del lavoro di un’artista, e di artisti, che hanno deciso di mettere in gioco la propria musica per creare del bene.

“Eroi” è stata scritta e composta da Luna Akire ed Alessandro del Vecchio, che ne ha curato anche produzione, mix e master. Registrata presso Ivorytears Music Works, Somma Lombardo, IT / Clearwater, US e Frantic Studio, Nashville, US. Studio assistant Andrea Seveso.

Luna Akire voce; Alessandro Del Vecchio tastiere, chitarre cori; Bruce Gaitsch chitarre acustiche ed elettriche; Janey Clewer cori; Nik Mazzucconi basso; Marco Di Salvia batteria.

Bio

Luna Akire è sempre stata musica e nella musica. Figlia di un batterista e di una stilista, ha sempre bilanciato la propria arte tra anima ed estetica, italiana nell’anima ma cittadina del mondo, avendo vissuto sempre a cavallo tra Milano e la Florida, per anni ha calcato i migliori palchi per poi concentrarsi principalmente sulla scrittura. Non è passato troppo tempo prima che il suo talento di autrice non venisse notato, al punto da siglare immediatamente un contratto con Universal Music per il brano Hello Me, scritto per la star australiana Vanessa Amorosi. Non tardano ad arrivare collaborazioni e la possibilità di scrivere con songwriters e produttori di livello internazionale come Aleena Gibson e Alessandro Del Vecchio. Proprio l’incontro con Alessandro Del Vecchio, produttore e musicista per Frontiers Records che vanta singoli e dischi di successo nel mondo del rock, porta alla creazione dell’album “Seasons”, una raccolta di 10 brani originali nati per raccontare la Luna Akire cantante e autrice; un viaggio nelle diverse influenze e nei diversi lati artistici che rappresentano l’artista. Una grande attitudine rock, con forti venature pop e melodiche, testi profondi ma che creano spunti riflessivi in maniera semplice ed immediata e una vocalità importante sono solo una piccola descrizione di “Seasons” e dell’artista stessa. Luna Akire potrebbe essere assolutamente descritta come “the best secret talent” del mondo musicale attuale. Il disco, prodotto da Alessandro Del Vecchio, vanta la presenza di Bruce Gaitsch (Madonna, Richard Marx, Chicago), Janey Clewer (Ray Charles, George Benson) e i musicisti italiani Marco Di Salvia e Nik Mazzucconi degli Edge Of Forever e il chitarrista Andrea Seveso; il disco presenta 10 brani scritti da Luna Akire con Alessandro Del Vecchio e una cover completamente riarrangiata e personalizzata del brano When Love Takes Over di David Guetta. Il disco viene scritto a cavallo tra Nashville, Milano, Tampa e la campagna Toscana e viene registrato nell’arco a Varese e Tampa agli Ivorytears Music Works Studios e a Nashville, agli Addiction Studios di Jonathan Cain dei Journey, e presso i Frantic Studios di Bruce Gaitsch. L’album, grazie alla poliedricità di Luna Akire, permette proprio anche al produttore di poter affrontare sonorità che lo spingono in territori lontani da quelli abituali permettendo al disco di aver la potenza di un disco rock, ma la delicatezza delle sonorità pop più diffuse, abbracciando tutto quello che si può immaginare in mezzo a questi due mondi. Durante la scrittura del disco nasce Warriors, brano che presenta un testo forte, profondo, di speranza e rinascita. Seppur non nato durante l’emergenza del Covid-19, il brano racchiude e rispecchia la forza di questo periodo. L’idea che Warriors potesse portare un messaggio universale, ha portato alla collaborazione con Rosa Laricchiuta (Transiberian Orchestra), Caterina Nix (Chaos Magic) e Mizuho Lin (Semblant) che hanno cantato il brano, rispettivamente, in francese, spagnolo e portoghese. Warriors diventa, appunto, Eroi in italiano, il primo singolo di Luna Akire, estratto da “Seasons”, album che uscirà in Autunno.

WEB

Commenti

commenti