Visita la vecchia versione della rivista su questo indirizzo http://www.musiculturaonline.it/musicult

Fantastico “SUMMERTIME 2019”, l’estate alla Casa del Jazz a Roma


a cura di Federica Baioni

Dal 24 giugno al 1 agosto 2019 oltre 30 concerti e spettacoli con Gary Clark JR, Bill Frisell, Steve Gadd, Sarah Jane Morris, Charles Lloyd, Richard Galliano, Ute LemperSergio Cammariere, Paolo Fresu, Neri Marcorè, Filippo Timi, Incognito, Omar Sosa, Orchestra di Piazza Vittorio e molti altri, a Roma, per “SUMMERTIME 2019”, l’estate alla Casa del Jazz.

Presentato il programma di Summertime 2019, l’estate alla Casa del Jazz con oltre 30 concerti in programma dal 24 giugno al 1 agosto. Sono intervenuti il Vice Sindaco e Assessore alla Crescita Culturale di Roma Capitale Luca Bergamo, Il Presidente della Fondazione Musica per Roma Aurelio Regina, L’Amministratore Delegato José R. Dosal, il Direttore artistico della manifestazione “I Concerti nel Parco” Teresa Azzaro e tra gli artisti protagonisti della rassegna Enrico PieranunziSergio Cammariere, Mario Corvini, Javier Girotto. Jazz, blues, soul, tango, swing, funky, acid jazz, musiche del Mediterraneo. È un’estate poliedrica e ricca di grandi nomi quella in arrivo alla Casa del Jazz con la manifestazione Summertime 2019 prodotta dalla Fondazione Musica per Roma. Dal 24 giugno al 1 agosto si susseguiranno a Villa Osio oltre 30 concerti alcuni dei quali all’interno della XXIX edizione del Festival I Concerti nel Parco Estate 2019, manifestazione che fa parte dell’Estate Romana 2019 promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita Culturale e realizzata in collaborazione con SIAEe sostenuta dal MIBAC, Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale dello Spettacolo dal Vivo e dalla Regione Lazio, Direzione Regionale Cultura e Politiche Giovanili,con nomi di grande calibro e prestigio della scena musicale italiana e internazionale e spettacoli originali in prima assoluta.

Federica Baioni intervista José R. Dosal
Federica Baioni intervista Sergio Cammariere

IL PROGRAMMA

Si parte il 24 giugno a ritmo di tango con il Quinteto Astor Piazzolla, formazione di virtuosi con la direzione di Laura Escalada Piazzolla creata per proteggere e diffondere l’enorme lascito del musicista argentino, e si prosegue con un artista paragonato a mostri sacri come Jimi Hendrix ed Eric Clapton e definito da Barack Obama “il futuro della musica”, Gary Clark JR (25 giugno). Il 26 giugno prima serata con la Roma Sinfonietta che eseguirà Trouble in Tahiti, opera nata nel 2018 in occasione del centenario della nascita di Leonard Bernstein. La seconda serata del 4 luglio sarà invece dedicata tutta al genio compositivo di George Gershwin. Il 29 giugno il poliedrico vocalist jazz Gegè Telesforo presenta il suo spettacolo patrocinato dall’Unicef Soundz for children mentre il 2 luglio arriva una stella luminosa del jazz contemporaneo, la giovane trombettista spagnola Andrea Motis. Ritorna alla Casa del Jazz la NTJO New Talents Jazz Orchestra, l’orchestra formata da giovani talenti del jazz italiano diretta da Mario Corvini che interpreterà per l’occasione speciale le composizioni e la musica di Enrico Pieranunzi, un progetto che diventerà anche un disco della Parco della Musica Records (6 luglio). Sempre un’orchestra ma itinerante è quella che salirà sul palco il 7 luglio, la Funk Off, una vera e propria marching band con alle spalle 20 anni di attività e più di 900 concerti, seguita da una delle band più creative ed energiche di sempre con il suo inconfondibile mix di groove, soul e funk, gli Incognito (8 luglio). Un atteso ritorno è quello di uno dei più grandi chitarristi contemporanei e sperimentatore di nuovi percorsi musicali Bill Frisell in trio coi fidati Thomas Morgan al basso e contrabbasso e Rudy Royston alla batteria (10 luglio). E ancora il programma prosegue con Steve Gadd Band (15 luglio), uno dei più influenti batteristi dell’intera storia della musica contemporanea che ha lavorato con Aretha Franklin, Carly Simon, Frank Sinatra, Rickie Lee Jones e con il duo formato dal pianista belga Eric Legnini e da uno dei più talentuosi e noti interpreti della New Jazz Generation italiana Raffaele Casarano (17 luglio). Il 19 luglio è una data molto importante perché la Casa del Jazz ospita Charles Lloyd, uno dei più grandi sassofonisti viventi, un’autentica leggenda, noto per aver lanciato le carriere di molteplici pianisti, tra cui Keith Jarrett e Michel Petrucciani. Kindred spirits è la sua nuovissima formazione che unisce i talenti chitarristici di Julian Lage e Marvin Sewell alla sua fedele e solida ritmica composta da Reuben Rogers ed Eric Harland. Sempre parlando di leggende arriva il trio Peter Erskine – Eddie Gomez – Dado Moroni formato da una sezione di mostri sacri del jazz e da uno dei pianisti da molto tempo sulle scene internazionali a rappresentare il jazz italiano al suo massimo livello (21 luglio). Il 23 luglio sarà la volta del concerto interattivo e coinvolgente di Max Weinberg, batterista della E Street Band di Bruce Springsteen, che porta in giro i grandi classici del rock’n’roll, reinterpretati in maniera originale. E ancora tanti i protagonisti del jazz italiano e della musica d’autore in programma: il 25 luglio la tromba di Paolo Fresu e il bandoneon di Daniele di Bonaventura incontreranno il violoncellista carioca Jacques Morelenbaum per gettare un ponte tra mediterraneo e Brasile, il 26 luglio Sergio Cammariere presenterà al pubblico il suo ultimo disco “La fine di tutti i guai” pubblicato dalla Parco della Musica Records, il 29 luglio Antonello Salis e Simone Zanchini, virtuosi della fisarmonica e improvvisatori totali, si incontrano per sperimentare una musica senza confini e subito dopo festa per i 25 anni di uno dei gruppi più noti per aver reinterpretato il tango argentino in chiave jazz: Javier Girotto & Aires Tango “25 años” (30 luglio). Il 31 luglio ultimo appuntamento con il jazz che vede esibirsi un duo di musicisti fuori dal comune: Fabrizio Bosso alla tromba e Julian Mazzariello al pianoforte che presentano il nuovo disco Tandem Live.

CONCERTI NEL PARCO: SIGNORA LIBERTÀ, SIGNORINA FANTASIA

Si ritrova in un piccolo inciso di una strofa di una canzone di De Andrè “Se ti tagliassero a pezzetti” – il filo rosso della ventinovesima edizione de I Concerti nel Parco.

“E adesso aspetterò domani per avere nostalgia, signora libertà signorina fantasia così preziosa come il vino, così gratis come la tristezza con la tua nuvola di dubbi e di bellezza”.

“Questo inciso – afferma Teresa Azzaro, direttore artistico della manifestazione – riassume in profondità la filosofia del festival ovvero la libertà di muoversi in territori diversi, a volte distanti fra loro, nel segno della fantasia, della curiosità, della ricerca di sempre nuovi stimoli”. Si inaugura il 5 luglio con una produzione del festival in prima assoluta su Il Piccolo Principe di Antoine de Saint Exupèry in una libera interpretazione di Filippo Timi e Lucia Mascino che ne curano anche la mise en éspace, accompagnati musicalmente da I Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino. Il 9 luglio spazio alla stand up comedy all’italiana di Edoardo Ferrario che presenta in prima assoluta il nuovo spettacolo “Summer Comedy Show”. L’11 luglio sarà protagonista la grande voce di Sarah Jane Morris che presenta “A sweet little mistery”, un tributo all’anticonformista genio musicale di John Martyn e il 12 luglio sarà dedicato alla musica popolare del Centro – Sud Italia con “Tarantarìa”, un concerto-spettacolo di tarante e tarantelle in prima assoluta con la Compagnia Sciarabballo e l’Ensemble Transumanze Popolari. “Incontro in musica tra Faber e Gaber” è invece lo spettacolo originale ideato e presentato per la prima volta a Roma daNeri Marcorè in veste di attore e cantante e accompagnato da tre voci e chitarre, per rendere omaggio alla musica di autore di Giorgio Gaber e Fabrizio De Andrè. Ancora ritmi di tango a Summertime 2019 con l’erede per eccellenza del nuevo tango di Astor Piazzolla, il fisarmonicista Richard Galliano, per questa data estiva insieme al flautista Massimo Mercelli e al quintetto de I Solisti Aquilani (16 luglio). Puro desiderio è il titolo del nuovo album che Teresa de Sio presenterà il 20 luglio per la prima volta a Roma mentre Piano vs Groove è l’incontro in prima assoluta tra un esploratore del pianoforte come Cesare Picco e il dj, cantante e speaker Alessio Bertallot (22 luglio). In “Glamour and Rage of America”, presentato per la prima volta a Roma, la cantante Ute Lemper si muove tra l’intrattenimento puro e l’espressione della protesta e disprezzo nell’America di ieri e di oggi attraverso canzoni di Hollywood e di Broadway e le canzoni di Tom Waits e Bob Dylan (24 luglio) mentre Aguas è il nuovo album che presenterà il pianista Omar Sosa con la violinista e cantante Yilian Cañizares, un album che riflette le prospettive di due generazioni di artisti cubani che vivono fuori dalla loro Madre Patria e interpretano le loro radici e tradizioni in un modo unico e raffinato (27 luglio). A chiudere questa edizione di Summertime 2019 e insieme il festival “I Concerti nel Parco, Estate 2019” sarà l’Orchestra di Piazza Vittorio diretta da Mario Tronco che presenta in prima nazionale il nuovo spettacolo “OPV all’Operain cui proporrà arie d’opera elaborate e reinterpretate in chiave originale, dal Flauto Magico al Don Giovanni di Mozart, dalla Carmen di Bizet a brani celebri di Giuseppe Verdi e Kurt Weill (1 agosto).

UN ANNO DI CASA DEL JAZZ E FONDAZIONE MUSICA PER ROMA

La stagione estiva che si apre chiude simbolicamente il primo anno di gestione della Casa del jazz da parte della Fondazione Musica per Roma. Una stagione 2018 – 2019 che è stata intensa e ricca di attività, concerti e iniziative che hanno visto musicisti affermati e giovani talenti, storici e teorici del jazz, orchestre e organici diversi alternarsi sui palchi all’aperto e nell’auditorium della casa ridando linfa vitale a questa importante struttura romana. Dall’estate scorsa circa 20.000 spettatori hanno seguito gli oltre 150 concerti, eventi, lezioni, conferenze prodotti da Fondazione Musica per Roma in collaborazione con Festival del Cinema, Equilibrio Festival, National Geographic Festival delle Scienze, il Conservatorio di Santa Cecilia e Saint Louis College of Music e con alcuni tra i più importanti Istituti di Cultura a Roma (Ambasciata Tedesca, Forum Austriaco di Cultura, Istituto Polacco, Istituto Svizzero). Oltre 20 appuntamenti sono andati sold out, tra questi da ricordare la serata sui grandi del jazz con la partecipazione di Piero Angela e il quattordicesimo compleanno della CDJ a Pasquetta scorsa con oltre 1000 spettatori che hanno seguito le attività anche per bambini.

LUN 24 GIUGNO – QUINTETO ASTOR PIAZZOLLA

Lautaro Greco bandoneón; Sebastian Prusak violino;German Martinez chitarra; Sergio Rivas contrabbasso; Cristian Zarate pianoforte

Nessuno ha mai suonato la musica di Astor Piazzolla meglio di Astor Piazzolla, il Quinteto che da vent’anni porta il suo nome ora ci sta andando vicino, molto vicino. Astor Piazzolla formò il suo primo quintetto nel 1960, portando così il tango alle sue estreme conseguenze. Cinque strumenti solisti che cantavano il corpo elettrico della città, il nuovo fervore di Buenos Aires, con una potenza di fuoco inusitata, una ricchezza melodica, ritmica, armonica senza precedenti e un sound finalmenteall’altezza dei tempi.

MAR 25 GIUGNO – GARY CLARK JR.

Il 34enne blues rocker Gary Clark Jr. annuncia il tour europeo e sarà a giugno in Italia per presentare il nuovo album intitolato This Land in uscita il 22 febbraio. Il suo “This Land” è uno degli album più attesi del 2019. La critica paragona la sua chitarra a mostri sacri come Hendrix e Clapton. Barack Obama lo ha definito “il futuro della musica”. Torna in Italia con due appuntamenti live da non perdere. This Land è il quinto album di Gary Clark Jr. che giunge tre anni e mezzo dopo The Story of Sonny Boy Slim.

MER 26 GIUGNO – ORCHESTRA ROMA SINFONIETTA

Trouble in Tahiti di Leonard Bernstein

Trouble in Tahiti è un progetto che nasce nel 2018 in occasione del centenario dalla nascita di Leonard Bernstein. L’operina, è costituita da un atto unico, di cui Bernstein fu anche eccezionalmente librettista e vede come protagonisti Dinah e Sam e le loro dinamiche di coppia moderna della suburbia americana. Una sorta di piccolo musical a tinte dark che si avvale singolarmente di un trio vocale jazz, che commenta le vicende dei due protagonisti, sfruttando al massimo l’eclettismo della scrittura di Bernstein, appena prima dei suoi altri capolavori Candide e West side story.

SAB 29 GIUGNO – GEGÈ TELESFORO GROUP

SOUNDZFORCHILDREN

GeGè Telesforo, recentemente nominato GoodWill Ambassador UNICEF per il suo progetto SOUNDZ FOR CHILDREN, sta attualmente conoscendo un periodo particolarmente felice della sua carriera: il suo ultimo cd “FUN SLOW RIDE” rappresenta un nuovo e deciso passo in avanti con tanti ospiti e collaborazioni internazionali. Il “SONGBOOK”, libro di spartiti e compilation on line, è la raccolta dei suoi numerosi successi. La nuova produzione in arrivo quest’anno, sarà un vero e proprio balzo verso territori musicali inesplorati, una fusione di ritmi e melodie di grande energia e spessore.

MAR 2 LUGLIO – ANDREA MOTIS

Se il mondo del jazz non fosse così dannatamente lento nel riconoscere il talento, nel 2017 sarebbe bastata l’uscita di “Emotional Dance”, il suo primo disco da leader a proiettare Andrea Motis nella stratosfera. Il grande Quincy Jones aveva visto giusto quando l’aveva invitata, non ancora diciassettenne, sul palco del Barcelona Festival. Oggi i suoi estimatori sono ben più numerosi degli happy few di un tempo e il suo nuovo disco “Do Outro Lado Do Azul” è qui a dimostrare che Andrea Motis è una stella luminosa del jazz contemporaneo: ascoltarla è come aprire una finestra sulla primavera.

GIOV 4 LUGLIO – ORCHESTRA ROMA SINFONIETTA

SERATA GERSHWIN

Gabriele Bonolis direttore,Giuseppe Andaloro pianoforte

Il percorso artistico di George Gershwin, che dalla canzone approda alla musica sinfonica, rappresenta in modo esemplare lo sviluppo della musica nordamericana dei primi decenni del Novecento. Nella sua opera si incontrano aspirazioni classiche ed il fascino del Jazz. Con “Porgy and Bess”, Gershwin riesce a dar corpo ad una straordinaria sintesi di musica popolare e colta, rielaborando con raffinatezza diversi generi musicali come il blues, lo spiritual, il jazz. Il concerto metterà in evidenza queste ed altre celebri pagine dello straordinario compositore.

VEN 05 LUG PRIMA ASSOLUTA – I CONCERTI NEL PARCO 2019 SPETTACOLO INAUGURALE

Lucia Mascino, Filippo Timi, I Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino

“IL PICCOLO PRINCIPE” di Antoine De Saint Exupèry

Una drammaturgia sonorizzata su uno dei racconti più celebri di sempre in occasione dei cinquanta anni dall’allunaggio. Ad accompagnare le voci inconfondibili di Lucia Mascino e Filippo Timi saranno I cameristi del Maggio Musicale Fiorentino. La rilettura di questo testo, attraversato e commentato da sottotitoli musicali, è sempre un meraviglioso bagno emozionale ed anche un’inesauribile scoperta dei “perché” ultimi, per “tutti i grandi che sono stati bambini una volta (ma pochi di essi se ne ricordano). Per ricordarci anche che i bambini capiscono al volo, subito, quello che i grandi hanno dimenticato e fanno spesso tanta fatica a ricordare.

SAB 6 LUGLIO – NEW TALENTS JAZZ ORCHESTRA, SPECIAL GUEST ENRICO PIERANUNZI

Prima volta assoluta che si esegue in Italia, con una jazz orchestra, formata da giovani talenti, un lavoro con Enrico Pieranunzi interamente dedicato alle sue composizioni. Molti sono i lavori realizzati da Pieranunzi per le grandi formazioni jazz orchestrali, partendo dagli anni ‹80 per Art Farmer fino ad arrivare al recente lavoro realizzato con la Brussels Jazz Orchestra, “The Music of Enrico Pieranunzi”. Lavoro che verrà registrato a settembre 2019 con l’etichetta, tra le più importanti in Europa, per la “Parco della Musica Records”.

DOM 7 LUGLIO – FUNK OFF

I FUNK OFF hanno letteralmente dato un senso nuovo alla parola Marchin’ Band, legando a quest’accezione un tipo di musica che unisce il groove della black music a composizioni e arrangiamenti di tipo jazzistico con movimenti e coreografie di grande impatto visivo ed emotivo. Sulla loro scia decine e decine di gruppi simili sono nati in Italia e all’estero, ma la loro energia, la loro grinta, il loro affiatamento e l’originalità della loro musica, scritta e arrangiata da Dario Cecchini, fondatore e leader della band, sono uniche ed inimitabili.

LUN 8 LUGLIO – INCOGNITO

Dal 1979 ad oggi gli Incognito rappresentano, senza ombra di dubbio, una delle band più creative ed energiche del panorama musicale mondiale. Il loro ultimo album “In Search of Better Days” ha riscosso un enorme successo. Le composizioni fresche, ricche, contaminate, rappresentano la struttura ossea” di questo progetto discografico. I brani creano un tappeto di grooves, soul e funk, marchio caratteristico di questa band. Le melodie viaggiano verso sonorità nuove e mai sperimentate, i toni sono caldi, suadenti.

MAR 09 LUGLIO NUOVO SPETTACOLO/PRIMA ASSOLUTA – I CONCERTI NEL PARCO

Edoardo Ferrario: “Summer Comedy Show”

Edoardo torna a Roma a Casa del Jazz con “Edoardo Ferrario Summer Show”: il meglio del suo spettacolo e tante novità per una serata speciale. Un’occasione per ridere e aggiornarsi su una realtà globale sempre più confusa: in un mondo dominato dall’intelligenza artificiale, i robot diventeranno la nuova classe media? E se l’Europa si sta disgregando, perché i trentenni continuano a partire? E poi ancora antivaccinisti del 14esimo secolo, contadine asiatiche col pallino dell’arredamento cattolico, palinsesti televisivi con effetti allucinatori e genitori che comandano sui social network. Ci salveremo? Non avendo risposte disponibili, meglio porsi ulteriori domande.

MER 10 LUGLIO – BILL FRISELL TRIO

Bill Frisell chitarra, Thomas Morgan contrabbasso, Rudy Royston batteria

Bill Frisell, insieme a John Scofield e a Pat Metheny è il più rappresentativo chitarrista americano della sua generazione. Nei suoi dischi, come nelle collaborazioni con altri musicisti, ha spaziato tra i più diversi generi e stili. Thomas Morgan, tra i bassisti più richiesti sulla scena internazionale ha suonato in giro per il mondo con artisti come Dan Weiss, Craig Taborn, John Abercrombie, Steve Coleman. Il batterista Rudy Royston si è inserito nella scena musicale newyorchese suonando con musicisti come David Gilmore, Tom Harrell, John Patitucci, Dave Douglas.

GIO 11 LUGLIO NUOVA PRODUZIONE/PRIMA A ROMA – I CONCERTI NEL PARCO

Sarah Jane Morris, “A Sweet Little Mistery”, tributo a John Martyn

Sarah-Jane Morris è la più importante cantante britannica di soul, jazz e R&B. La magnifica voce soul e la potenza emotiva della Morris ha raccolto applausi e ammiratori in tutto il mondo per oltre 30 anni. Ispirata dalla ferma convinzione che il potere della canzone possa cambiare il cuore e la mente, Sarah Jane ha sempre seguito la sua stella, e quell’indipendenza le ha portato un pubblico fedele, dedito al suo stile musicale indipendente e grintoso. Sarah Jane Morris torna a Roma con questa nuova produzione, dopo tre anni di assenza dalla scena capitolina.

VEN 12 LUGLIO NUOVA PRODUZIONE/PRIMA ASSOLUTA – I CONCERTI NEL PARCO

Compagnia Sciarabballo, Transumanze Popolari, Tarantarìa

Ideato da Giovanni Tribuzio, polistrumentista dedito alla riproposizione di sonorità appartenenti alla tradizione musicale italiana, lo spettacolo vede coinvolti una cinquantina tra danzatori e musicisti. L’apertura dello spettacolo sarà ispirata al tema delle mille contraddizioni del nostro Meridione, con le coreografie della Compagnia SciaraBballo ideate e coordinate da Antonella Potenziani. I Suoni e i Canti e di Transumanze Popolari condurranno il pubblico virtualmente in territori del Centro Sud Italia con le loro Tarante e Tarantelle nella forma più spontanea, sanguigna e giocosa.

DOM 14 LUGLIO PRIMA A ROMA – I CONCERTI NEL PARCO

Neri Marcorè, incontro in Musica tra Faber e Gaber, un progetto originale di Neri Marcorè

L’eclettico attore marchigiano, salirà sul palco con un ensemble musicale d’eccezione per condurre il pubblico in un viaggio tra parole e note, che presenta per la prima volta a Roma, in cui racconta e interpreta le più belle canzoni di due maestri della musica cantautorale italiana, Fabrizio De Andrè e Giorgio Gaber. Un omaggio a due grandi artisti, a cui in passato Marcorè ha dedicato due spettacoli teatrali di grande successo prodotti dal Teatro Archivolto di Genova: Un certo signor G nel 2008 e Quello che non ho nel 2017.

LUN 15 LUGLIO – STEVE GADD BAND

Steve Gadd è uno dei più influenti batteristi dell’intera storia della musica contemporanea. Il suo “feel”, la sua tecnica, la sua musicalità gli hanno permesso di siglare pagine memorabili al fianco di artisti diversi come Paul Simon, Steely Dan o Chick Corea. Dall’inizio degli anni ‘70 ad oggi è sempre stato uno dei batteristi più richiesti al mondo in sala di registrazione. Ha lavorato con Aretha Franklin, Carly Simon, Frank Sinatra, Rickie Lee Jones e molti altri. Steve Gadd è anche autorevole leader di propri gruppi e la Steve Gadd Band è la sua ultima creatura che lo vede alla testa di una vera e propria all star.

MAR 16 LUGLIO PRIMA A ROMA – I CONCERTI NEL PARCO

Richard Galliano, Massimo Mercelli, I Solisti Aquilani Quintet: “Rencontres Musicales”

Virtuoso assoluto della fisarmonica quale strumento dalle innumerevoli capacità espressive, considerato da molti l’erede diretto di Astor Piazzolla, Richard Galliano, spazia in tutti i campi musicali, dalla classica al jazz. Ha registrato più di 50 album a suo nome e ha lavorato con numerosi artisti di fama mondiale. Galliano si esibirà con I Solisti Aquilani, uno degli ensemble più conosciuti nel panorama artistico nazionale e Massimo Mercelli, flautista di fama mondiale, in un programma che spazia da Vivaldi a Piazzolla, passando per Sollima.

MER 17 LUGLIO – ERIC LEGNINI, RAFFAELE CASARANO DUO

“Oltremare”

Eric Legnini piano, Raffaele Casarano sassofoni.

Raffaele Casarano è considerato tra i più talentuosi e noti interpreti della New Jazz Generation italiana, fiore all’occhiello della creativa fucina della Tǔk Music diretta da Paolo Fresu. Con “Oltremare”, Casarano ha dato vita a una nuova fase della propria carriera, lanciato dal momento di grande maturità professionale raggiunta verso la consacrazione a livello europeo. Il sassofonista salentino in duo con Eric Legnini al piano, Fender Rodhes e Synth, pone le basi per una ricerca musicale diversa, che affonda direttamente nell’anima degli stessi musicisti, nelle radici del gospel africano, la soul music e l’hip hop.

VEN 19 LUGLIO – CHARLES LLOYD

Kindred Spirits

Charles Lloyd è uno dei più grandi sassofonisti viventi, un’autentica leggenda. Nato a Memphis negli anni Trenta, una delle capitali del blues, vanta collaborazioni con Cannonball Adderley, Eric Dolphy e Ornette Coleman, ma anche e i Doors, i Beach Boys e Howlin’ Wolf. Fin da giovane è stato attratto dalla musica classica contemporanea e la sua opera ha spaziato negli anni dal Gospel all’avanguardia jazzistica, senza tralasciare una certa fascinazione per l’esotismo nella scelta della strumentazione e dei timbri. “Kindred spirits” è la sua nuovissima formazione che unisce i talenti chitarristici di Julian Lage e Marvin Sewell alla sua fedele e solida ritmica composta da Reuben Rogers ed Eric Harland.

SAB 20 LUGLIO PRIMA A ROMA – I CONCERTI NEL PARCO

Teresa De Sio: “Puro Desiderio”

Teresa De Sio presenta a Casa del Jazz il suo nuovo disco, Puro Desiderio: un album che segna il passaggio in una nuova era della creatività dell’artista. A due anni dall’uscita del lavoro devozionale “Teresa canta Pino” dedicato all’amico Pino Daniele, dopo una intensa ricerca e divulgazione sulla musica folk, testimoniata da dischi che hanno venduto complessivamente oltre due milioni e mezzo di copie, il docu-film “Craj” premiato al Festival del Cinema di Venezia nel 2005, i fortunati romanzi “Metti il diavolo a Ballare” e “L’Attentissima”, la cantautrice con questo nuovo disco svela al pubblico un suo mondo musicale e poetico intimo, rimasto a lungo privato. Teresa delizierà i suoi sempre numerosi fan, anche con alcuni fra gli indimenticabili titoli del suo ricco repertorio.

DOM 21 LUGLIO – EGM TRIO

Peter Erskine batteria, Eddie Gomez contrabbasso, Dado Moroni piano

Un concerto imperdibile quello del EGM Trio costituito da Peter Erskine, un’icona del jazz mondiale che ha scritto pagine di storia musicale, votato Miglior Batterista dell’Anno per dieci volte dai lettori del Modern Drummer Magazine; Eddie Gomez, il leggendario bassista, vincitore per due volte dei Grammy Awards e una delle punte di diamante del panorama jazz internazionale: il pianista Dado Moroni, da molto tempo sulle scene internazionali a rappresentare il jazz italiano e unodei jazzmen più stimati e richiesti dai colleghi americani.

LUN 22 LUG NUOVA PRODUZIONE/PRIMA ASSOLUTA – I CONCERTI NEL PARCO

Cesare Picco, Alessio Bertallot: Piano vs Groove, un pianoforte e cinquant’anni di dj culture

Cesare Picco pianoforte, Alessio Bertallot deejay, cantante, speaker

Cesare Picco e Alessio Bertallot si incontrano sul palco per la prima volta, dopo le sperimentazioni musicali effettuate in questi anni in speciali trasmissioni di Radio Deejay, Radio 2 Rai e Casa Bertallot. Il suono acustico del pianoforte incontra il beat e le suggestioni elettroniche ideate appositamente per questo evento. I mondi di questi due speciali esploratori del suono si fondono dando vita a un viaggio raffinato e poetico: un continuo caleidoscopio di musiche originali e di incursioni in brani che hanno segnato la recente storia della musica.

MAR 23 LUGLIO – MAX WEINBERG JUKEBOX

Max Weinberg batteria, Glenn Burtnick basso, piano, voce, Robert Burger chitarra, voce, John Merjave chitarra

Max Weinberg Jukebox si compone di quattro musicisti e nasce dall’idea di Max Weinberg, batterista della E Street Band di Bruce Springsteen, di portare in giro i grandi classici del rock’n’roll, reinterpretati in maniera professionale. Il suo più che un concerto è una vera e propria festa, un’occasione in cui tutti sono parte dello spettacolo: il pubblico può scegliere da una lista di oltre 200 brani e, proprio come con un jukebox, avrà la sua canzone, eseguita dal vivo in tempo reale! Tra il 2017 e lo scorso anno, Weinberg si è esibito insieme ai suoi musicisti in oltre 80 spettacoli esplosivi e continuerà a portare in giro la buona musica degli anni ’60/’80 con un tour negli Stati Uniti e in Europa.

MER 24 LUGLIO PRIMA A ROMA – I CONCERTI NEL PARCO

Ute Lemper: Glamour and Rage of America

Per la prima volta Ute Lemper porta a Roma questo nuovo progetto: tra le canzoni dei film di Hollywood e dei palchi di Broadway e le canzoni di Tom Waits e Bob Dylan, troviamo un universo di differenze sia nelle finalità che nel modo in cui esse riflettono la società americana. C’è il puro, giocoso intrattenimento e insieme l’espressione di una dura opposizione alla politica e al sistema, e troviamo tracce di straordinaria bellezza in entrambi i repertori. In “Glamour and Rage of America”, Ute Lemper si muove tra la celebrazione della gioia assoluta di fare musica insieme all’espressione della protesta e del disprezzo nell’America di ierie di oggi. Tra i suoi Angeli e Demoni.

GIOV 25 LUGLIO – PAOLO FRESU & DANIELE DI BONAVENTURA, With Jaques Morelenbaum

Paolo Fresu tromba, flicorno, effetti, Daniele di Bonaventura bandoneón, effetti, Jaques Morelenbaum violoncello

Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura vivono ormai da anni la dimensione di un duo davvero particolare, che fa incontrare due strumenti così apparentemente dissimili quali la tromba e la “fisarmonica argentina”. A loro si unisce il violoncellista carioca Jaques Morelenbaum, maestro del suono, della musica evocativa, un “must” della musica brasiliana contemporanea. Le sonorità fondamentali sono ovviamente quelle che si appoggiano sull’immenso patrimonio sonoro brasiliano, “filtrato” dalle lenti mediterranee e dalla ricerca del peculiare suono di Fresu.

VEN 26 LUGLIO – SERGIO CAMMARIERE

“La fine di tutti i guai”

Sergio Cammariere presenta dal vivo, alla Casa del Jazz, il nuovo disco La fine di tutti i guai. Undici tracce che compongono un grande viaggio musicale nei generi e nelle citazioni, seguendo il tema dell’amore come sentimento al qualenon si può resistere, disperato e piacevole. Una svolta pop di Sergio Cammariereche, senza tradire il jazz, racconta l’amore in tutte le sue declinazioni musicali, nelsolco di una grande tradizione che va dalla musica latino–americana e brasiliana,fino al blues e al jazz. A dare leggerezza al tutto, i testi semplici, poetici e riflessividell’amico Roberto Kunstler. “Il concerto sarà l’occasione per ascoltare, oltre lenuove canzoni, anche i successi più amati dell’artista calabrese.

SAB 27 LUG PRIMA A ROMA – I CONCERTI NEL PARCO

Omar Sosa / Ylian Cañizares, special guest Gustavo Ovalles; “Aguas”

Il pianista Omar Sosa e la violinista e cantante Yilian Cañizares si sono uniti per creare Aguas, un album bellissimo e molto personale. Aguas riflette le prospettive di due generazioni di artisti cubani che vivono fuori dalla loro Madre Patria e interpretano le loro radici e tradizioni in un modo unico e raffinato. Le canzoni spaziano dal commovente all’esuberante, e sono l’espressione dell’eccezionale chimica musicale, della sensibilità poetica e dell’originalità dei due artisti. Special guest sarà il percussionista venezuelano Gustavo Ovalles.

LUN 29 LUGLIO – I CONCERTI NEL PARCO

Antonello Salis, Simone Zanchini: “Liberi”

Antonello Salis piano e fisarmonica, Simone Zanchini fisarmonica

Simone Zanchini e Antonello Salis, dopo più di dieci anni di nuovo insieme, per gioire e sperimentare, oggi come allora, una musica senza confini, senza steccati, senza preconcetti. La possibilità di scambiarsi continuamente i ruoli e di gustare appieno le possibilità timbrico-dinamiche dei rispettivi strumenti crea un flusso di energia continuo, ispirato e creativo ma sempre in libertà.

MAR 30 LUGLIO – JAVIER GIROTTO & AIRES TANGO

“25 años”

Una festa, un compleanno. Un’occasione unica e irripetibile per celebrare nella città in cui tutto è cominciato i 25 anni degli Aires Tango, lo storico quartetto capitanato da Javier Girotto. Facendo esplicito riferimento alla musica del grande Astor Piazzolla, Javier Girotto con Aires Tango arriva ad un repertorio di musica originale in progressiva evoluzione, sia per la natura improvvisativa che per il continuo ricambio del materiale musicale. In 25 anni gli Aires Tango hanno pubblicato numerosi dischi e scritto e interpretato brani originali e colonne sonore di film riattualizzando e reinventando il tango argentino in maniera unica e originale.

MER 31 LUGLIO – FABRIZIO BOSSO, JULIAN OLIVER, MAZZARIELLO: “Tandem”

Fabrizio Bosso tromba, Julian Oliver Mazzariello piano

C’è tutta l’intima essenza artistica di Bosso e Mazzariello nel loro disco Tandem: dalla musica per film alla commistione di generi e stili passando per il frequente ricorso all’effettistica o attraverso la rilettura di standard che al meglio riflettono il credo musicale del duo. Un’essenza tangibile e immediata, a testimonianza del fatto che, quando i loro destini si incrociano, a farlo sono anche le loro anime. Quel che emerge nitidamente tra le note dell’album è un’intima complicità esecutiva, nonché un rodato interplay capace di sprigionare una notevole energia, tanto nei brani più carichi di brio e groove, quanto nelle ballad.

GIO 01 AGOSSTO PRIMA NAZIONALE – I CONCERTI NEL PARCO

Orchestra di Piazza Vittorio: “OPV all’opera”

L’Orchestra di Piazza Vittorio sceglie il palco di Casa del Jazz per presentare per la prima volta in assoluto questo suo nuovo progetto, “OPV all’Opera”. Nell’Ottocento i musicisti di strada rappresentavano nei vicoli di Napoli le arie più importanti e i momenti più salienti delle opere in cartellone per il pubblico che non poteva permettersi il biglietto del teatro. E allora è facile immaginare che, se quei musicisti di strada del XIX secolo avessero avuto nelle loro mani strumenti appartenenti a tutte le culture del mondo, ci saremmo trovati davanti proprio all’Orchestra di Piazza Vittorio che suona l’Opera! Il concerto proporrà le arie tratte dalle opere che negli ultimi dieci anni l’Orchestra di Piazza Vittorio ha elaborato, reinterpretato e fatte proprie nostre (Il Flauto Magico e il Don Giovanni di Mozart, la Carmen di Bizet) e autori nuovi come Giuseppe Verdi e Kurt Weill.

INFO

Casa del Jazz, Viale di Porta Ardeatina 55, Roma www.casajazz.it; #Casadeljazz. La biglietteria è aperta al pubblico nei giorni di spettacolo dalle ore 19 fino a 40 minuti dopo l’inizio degli eventi. biglietteria on line: www.ticketone.it per info su riduzioni e disabili: info@musicaperroma.it; 06.80241281

Commenti

commenti