Visita la vecchia versione della rivista su questo indirizzo http://www.musiculturaonline.it/musicult

A dicembre arriva la 12° edizione di FESTIVAL INSOLITI

Una rassegna legata alla danza d’autore promossa dall'associazione Artemovimento


Redazione

Layout 1Il 6 e il 7 dicembre l’Associazione culturale e di promozione sociale Artemovimento presenterà FESTIVAL INSOLITI 2014, la rassegna annuale legata alla danza d’autore, ideata e curata dalla coreografa torinese Monica Secco, direttrice artistica e presidente dell’associazione. La manifestazione, giunta ormai alla sua 12esima edizione, si chiamerà, come sempre, Insoliti festival, ma diversamente dagli anni passati, sarà un tranquillo week end dove l’attenzione sarà maggiormente focalizzata sullo scambio, tra pubblico e artista, di messaggi e contenuti simbolici riguardanti aspetti che costellano quotidianamente la vita di tutti, favorendo come sempre lo scambio e il confronto artistico tra le realtà coreografiche piemontesi, emergenti o affermate da tempo, con la scena italiana e quella europea.
Festival INSOLITI continua anche per questa edizione la collaborazione con il Festival La Becquée che si terrà ad ottobre 2015 e con la Interational Platform of Choreographers di Almada (Portogallo): ogni anno le rispettive direzioni artistiche selezionano una compagnia che sarà ospitata presso il proprio Festival.
Due sono le novità di quest’anno: la collaborazione con il MEF – Museo Ettore Fico che ospiterà le performance di domenica 7 e l’inserimento nel programma di un assaggio del progetto di teatralità diffusa sul territorio “Artisti per casa giardino e cortile”.
Quest’anno la direzione artistica ha deciso di puntare ed investire sul lavoro di coreografi che si contraddistinguono per la qualità artistica e tecnica delle loro performance, ponendo l’attenzione sulla “reciprocità del sentire”, fissando per il Festival Insoliti 2014 come obiettivi la qualità artistica e la ricerca, l’internazionalità, l’attenzione al territorio, l’educazione del pubblico, il sostegno alla creazione di giovani coreografi, la creazione di momenti di scambio e confronto artistico, la maggiore visibilità alle compagnie ospiti e la forte attenzione alle sinergie fra differenti forme artistiche.

PROGRAMMA

SABATO 6 DICEMBRE dalle ore 17 – Presso 2 salotti di appartamenti privati
Compagnia Pour Un Soir, Mon Hénervé – Coreografia Marie Coquil con Rozenne Debreuil.

Compagnia La Bagarre, (S)figura seduta e (s)dice, di e con Erika Di Crescenzo.
Episodio del progetto in progress La Bagarre – Tentativi Vergini di Oscenità: una ricerca sul tema dell’osceno, CIÒ CHE C’È MA NON SI VEDE.
Produzione: La Bagarre/Centro Daiva Jyoti in collaborazione con Stalker Teatro.

Questa giornata è in collaborazione con “Artisti per casa giardino e cortile”, un progetto che intende trovare un modo immediato, accessibile e conviviale per avvicinare la gente alle arti: basta aprire le nostre case: nuovi condomini o palazzi antichi, in centro o in periferia, in quartieri storici o in quartieri nuovi di zecca.

Ingresso a cappello: l’indirizzo degli appartamenti sarà reso noto al momento della prenotazione (Associazione Artemovimento 011/837451, info@artemovimento.org – Monica 348/3839624 – Emanuela 349/0711263).

DOMENICA 7 DICEMBRE
MUSEO ETTORE FICO, via Cigna 114, ore 16.30 e 18.

Francesca Cola, Non me lo spiegavo il mondo. Progetto e coreografie: Francesca Cola; performer: Francesca Cola, Giulia Ceolin; sound design: Davide Tomat, Luigi Bozzolan; produzione: Volvon, Superbudda, co-produzione Performa Festival all’interno del progetto Trans:un network sulle performing arts tra Svizzera e Italia parte del Programma VIAVAI, un programma di scambi bi-nazionali promosso dalla fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia. Oggetti di scena: Eleonora Diana

Tommaso Serratore, La quarta potenza di mille. Ideazione e interpretazione: Tommaso Serratore (danza) e Giorgio Bevilacqua (contrabbasso); Consulenza drammaturgica: Francesca Cola; Produzione: Superbudda studio, Torino
Monica Secco, Primo strato d’amore. Coreografia Monica Secco, con Monica Secco, Olga Canavesio, Elena Valente; Editing musicale: Ciro Nardone

Ad ogni compagnia verrà dedicato uno spazio all’interno del percorso museale e il pubblico potrà spostarsi fra le opere per assistere agli spettacoli.
Sarà possibile, al termine delle performance, fermarsi al BAR-S (la caffetteria del museo) per una merenda o un aperitivo (non compreso nel biglietto).

Ingresso al Museo + performance € 10
Riduzioni: ridotto € 8 over 65, insegnanti, enti convenzionati; ridotto € 5 dai 13 ai 26 anni e possessori Abbonamenti Musei Torino Piemonte; gratuito fino ai 12 anni.

GARAGE VIAN, via Castelnuovo 10/A, ore 21
La Tela di Aracne, Agnes Browne. Regia ed interpretazione: Valentina Veratrini; chitarra e voce: Maurizio Bilardello

Ingresso a cappello con tessera ARCI. (Per chi non avesse la tessera ARCI, è possibile effettuarla in loco al costo di 3 €)

EVENTI COLLATERALI
Sabato 24 gennaio, sabato 7 febbraio e sabato 14 marzo 2015
Incontri con tre coreografi: laboratori di danza contemporanea con performance finale. A gennaio Francesca Cola, a febbraio Monica Secco, a marzo Tommaso Serratore.

Sabato 21 febbraio 2015
Artisti per casa, giardino e cortile. Un pomeriggio dedicato alle performance di attori, musici e danzatori in un appartamento del centro di Torino.

6 e 7 giugno 2015
Workshop con Marigia Maggipinto, ex componente dello storico Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina www.artemovimento.org

Commenti

commenti