Visita la vecchia versione della rivista su questo indirizzo http://www.musiculturaonline.it/musicult

Agenti segreti e umorismo

Recensione del libro “I Colori dell'intelligence”, affidato alla pubblicazione da “Gnosis la rivista italiana dell’intelligence”

Melanton , Alberto Pellegrino, Nazareno Santantonio/Alessandro La Ciura,Tadashi Koike, Giancarlo Zappoli, Giuseppe Pollicelli, “I Colori dell'intelligence”, Nuova Argos, Roma, 2015, formato 18x27 cm, illustrazioni bianco e nero / colore, pp. 300, € 19,00


A cura della Redazione

copertina MusiculturaonlineIl tema dell’intelligence ha assunto da qualche tempo grande rilevanza ed è stato analizzato sotto il profilo politico, sociologico, storico, letterario e psicologico, mettendone in evidenza dli aspetti positivi ed eventuali anomalie per quanto riguarda la sicurezza nazionale, il sistema informativo, il controspionaggio in rapporto ai vizi e le virtù delle comunità, alla contrapposizione degli ‘interessi statali con le piccole e grandi tragedie della convivenza quotidiana. Il servizio nazionale d’intelligence, nel pieno rispetto dei suoi compiti istituzionali che richiedono una certa riservatezza connessa alla ricerca di una sicurezza stabile e sostenibile, avverte il bisogno di assicurare una maggiore trasparenza e un nuovo spirito democratico. Con queste finalità Gnosis la rivista italiana dell’intelligence, edita dai servizi di sicurezza e fondata nel 2004, si propone di assicurare attraverso la cultura un’apertura verso la società5 Musiculturaonline nella consapevolezza che “occorre garantire il giusto equilibrio tra sicurezza, privacy e libertà”. Secondo questa ottica, la rivista ha affidato alla casa editrice Nuova Argo la pubblicazione del volume I Colori dell’intelligence che contiene alcuni  selezionati e coraggiosi focus affidati a diverse firme di prestigio, alle quali  è stato assegnato il compito di esplorare il mondo dello spionaggio con leggerezza, arguzia e, perfino, irriverente ironia. È una dimensione originale affrontata con competenza e stile e resa attraente dall’accattivante alternanza di testi e immagini nel coerente impegno di offrire al lettore un prodotto di nicchia sincretico e disincantato, capace di esaltare la robustezza del tema di fondo attraverso le ottiche della storia, delle arti visive, del fumetto, del cinema e della letteratura, insomma della cultura a tutto tondo. Le realtà impervie 6 Musiculturaonlinedell’intelligence, senza mai scomparire, sfumano dietro l’eleganza con cui gli argomenti vengono proposti con creatività, fantasia e rigore. Il risultato è una miscellanea intelligente di sfumature ben articolate che danno merito all’impegno degli autori e alle loro diverse sensibilità artistiche. Il volume, seppure diviso in capitoli ben definiti, presenta una struttura che  mantiene l’armonica unitarietà del “testo importante”, in cui le diverse focali si sono armonizzate, senza mai derivare in fughe solitarie e autoreferenziali, accompagnando il lettore un intrigante excursus in modo11 Musiculturaonline piacevolmente complementare, per cui l’opera si legge e si guarda con gioia e curiosità, stimola considerazioni etiche e artistiche, fa sorridere e riflettere, permette di avvicinarsi a un mondo troppo spesso avvolto da misteri. I temi affrontati sono il rapporto tra umorismo e intelligence, la storia dell’intelligence, il rapporto con la letteratura, il cinema e il fumetto. Il volume si apre con un saggio del nostro direttore Alberto Pellegrino La figura dell’agente segreto nel mondo dell’illustrazione che ha analizzato la figura dell’agente segreto e il tema dello spionaggio attraverso i manifesti del cinema e della propaganda; ha inoltre preso in esame i lavori di grandi autori a fumetti come Hugo Pratt (Corto Maltese), Magnus (Alan Ford) e Giardino (Max Ford).

13 Musiculturaonline

Commenti

commenti