Visita la vecchia versione della rivista su questo indirizzo http://www.musiculturaonline.it/musicult

45ᵃ Edizione Giffoni Film Festival: Carpe Diem

3600 giovani, dai 3 ai 18 anni in su, provenienti da circa 50 nazioni e 160 città italiane pronti a giudicare le 98 opere in concorso.


a cura di Elena Bartolucci

ulogo3.600 giurati provenienti da circa 50 Paesi saranno il cuore e l’anima della 45ᵃ edizione del Giffoni Experience, in programma dal 17 al 26 luglio 2015.
Attualissimo il tema scelto per l’occasione “Carpe Diem”: “Un monito a cogliere il momento giusto per agire – spiega il direttore Claudio Gubitosi – ad essere pronti ad accogliere il cambiamento e rendere straordinaria la propria vita, senza aspettare”.
Anche questa volta Giffoni saprà stupire con il suo programma: 156 film di cui 98 in concorso, 7 anteprime  (Ant-Man, Inside Out, Pixels, Quando c’era Marnie, Né Giulietta Né Romeo, The Duff (L’ A.S.S.O. nella manica) o Città di Carta – Paper Towns) e 7 teaser delle più importanti major tra cui Hotel Transylvania 2 o Minions, 3 eventi speciali in anteprima mondiale, una maratona “Omaggio a Robin Williams” e 10 eventi musicali. Oltre 70 talent giffoni2015-ospiti-internazionali_Musiculturaonlineitaliani (tra cui Tea Falco, Stefano Fresi, Fabio De Luigi, Lillo&Greg, Nicolas Vaporidis, Asia Argento, Walter Veltroni ed Edoardo Leo) e internazionali (come Mark Ruffalo, Martin Freeman, Tom Felton, Lauren Kate, Darren Criss e Orlando Bloom), ma anche artisti e maestri per la speciale sezione Masterclass con 18 incontri per far avvicinare i giovani agli artisti italiani in grado di raccontare il panorama artistico di un Paese ricco di bellezza, contenuti, estro ma anche contraddizioni come Ivan Cotroneo, Alessandro Rak, gli youtubers FAVJ – Clapis- Decarli – Zoda, Eleonora Andreatta e Claudio Di Biagio, Valerio Bergesio, i The Pills, Federico Taddia, Luca De Filippo, Alessandro Baricco, Massimiliano Bruno, Duccio Forzano, Daniele Orazi, Roberto Pedicini e Paolo Apolito.
Ci sarà poi anche il Giffoni Street Fest con 200 spettacoli gratuiti tra laboratori, teatro per bambini, giocolieri, truccabimbi, dog show, artisti di strada, ballerini, circensi e burattini, 20 incontri dedicati all’innovazione digitale, 4 meet&greet riservati a 4.000 fan non in giuria. Sono solo alcuni dei significativi numeri che compongono questa edizione del Festival.
“Giffoni è magia che cresce e si rinnova anno dopo anno – dichiara il Presidente Pietro Rinaldi – dove il futuro è già presente e si intrecciano le più diverse forme di espressione artistica, culturale e sociale. Abbiamo lavorato tutti insieme affinché il brand, ormai noto e affermato in tutto il mondo, potesse assicurare ai ragazzi che frequenteranno Giffoni tra qualche giorno la più intrigante selezione cinematografica, talenti in grado di offrire segni e valori, attività e animazioni più varie”.
Anteprima ufficiale della 45a edizione del GFF con l’associazione Aura avrà luogo martedì 14 luglio (ore 11.30) all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, un luogo simbolo di speranza per inaugurare questa nuova ed emozionante avventura.

La scelta del tema Carpe Diem batte la strada della condivisione con la propria fanbase e della creatività 2.0. È il frutto di una volontà popolare, di quei ragazzi che con Giffoni hanno l’opportunità di far sentire la propria voce. È un invito, è un monito, è un concetto. È l’invito a rendere straordinaria la propria vita. A non accontentarsi, senza rimandare “a poi” quello che si può fare subito, con coraggio e con passione. È un monito, come quello che sussurra il professor Keating (il compianto immenso Robin Williams) alle orecchie dei suoi allievi ne “L’Attimo Fuggente”: la vita scorre veloce e l’età acerba della giovinezza non ritornerà, per questo va fatta fruttare appieno per goderne l’irripetibile unicità. È un concetto antichissimo e sempre attuale. Carpe Diem è la bellissima locuzione che Orazio coniò per esprimere l’idea che “vivere il presente” è la strada maestra per affermare la propria libertà individuale nel gestire la propria esistenza. Carpe Diem per noi non ha lo stesso valore “distorto” che ebbe nel Rinascimento (invito al godimento effimero finché dura la giovinezza), ma quello più filosofico legato alla consapevolezza che all’Uomo il futuro è precluso, come conoscenza. Però in qualche modo è possibile determinarlo con le scelte “presenti”, con le azioni che adesso (nel qui e ora) metteremo in campo. Noi esortiamo, attraverso questa linea tematica del 2015, a cogliere le occasioni, le opportunità, le gioie che si presentano oggi, senza alcun condizionamento derivante da ipotetiche speranze o ansiosi timori per il futuro!

Il programma cinematografico prevede 156 film tra lungometraggi e cortometraggi, in concorso e fuori concorso, selezionati su oltre 4.200 produzioni in preselezione. Le sezioni competitive sono: Elements+3 (3-5 anni); Elements+6 (6-9 anni); Elements+10 (10-12 anni); Generator+13 (13-15 anni); Generator+16 (16-17 anni); Generator+18 (dai 18 anni in su) e GexDOC con opere su temi come integrazione, terrorismo e genocidio. E, ancora, Cinema al Parco, con alcuni tra i migliori film già distribuiti in Italia certificati “Giffoni” e quattro Focus on dedicati al Qatar, alla Macedonia, alla Georgia e all’Albania.
Per maggiori informazioni consultare la pagina ufficiale www.giffonifilmfestival.it.

Commenti

commenti